Happy Basket

  HAPPY BASKET-Libertas Forlì 85-28 (22-4; 23-7; 19-8; 21-9), giocata domenica 18/11. HAPPY BASKET: Novelli 14, Re 17, Nanni 3, La Forgia 11, Palmisano 2, Palmisani 3, Pignieri 7, Tosi 2, Renzi 6, Farinello 9, Lazzarini A. 11. All. Rossi Libertas Forlì: Albano, Guidi, Feliciotto 2, Frassineti, Luccaroni 12, Diagne 2, Suprani 6, Pinza 2, Terranova C., Laizaia, Terranova I. 4. All. Griffin Alla palestra Carim va in scena l'Happy Riviera Day e così, dopo il match dell'NTS Riviera Basket e un "terzo tempo" di festa, scende in campo l'imbattuta RenAuto di coach Pier Filippo Rossi per cercare il terzo successo contro la Libertas Forlì. E i due punti arrivano col minimo sforzo, perché le forlivesi non oppongono alcuna resistenza alla cavalcata rosanero e la partita fin dalla palla due non ha storia. E' sufficiente dare un'occhiata ai parziali e al 45-11 con cui si chiude il primo tempo, con le ospiti che segnano 6 punti negli ultimi 3' prima dell'intervallo. «Partita senza storia - commenta coach Rossi -; ho preferito fare giocare di più le Senior e dare campo a Laura Renzi che stiamo inserendo. Le U18 hanno riposato un po' di più, avendo giocato ben tre partite in settimana. Adesso comincia la parte difficile e ci dovremo preparare bene perché da qui sino a Natale arriveranno partite molto combattute». E l'Happy Riviera Day? «Bella giornata, molto coinvolgente. La Carim era piena di gente, è stato bel momento di festa». La RenAuto tornerà in campo a Faenza sabato 24 novembre, alle ore 20.30, per il match con il Faenza Futura Basket.

U16: LA RENAUTO SA REAGIRE

HAPPY BASKET-Santarcangelo 53-38 (12-12; 14-7; 15-11; 12-8), giocata giovedì 15/11. Tabellino: Martinini 2, Innocenti, Tiraferri 2, Ricci, Mescolini 14, Gambetti 21, Guiducci 2, Vergine 2, Battistel, Fulgenzi, Semprini 4, Del Fabbro 6. All. Rossi Bel successo per la RenAuto U16 di coach Pier Filippo Rossi che regola Santarcangelo con una gara in crescendo, dopo un avvio non facile: le rosanero partono infatti subendo un parziale di 2-10 nei primi 5', ma impattano a fine primo quarto e allungano costantemente da lì in poi con un controparziale complessivo di 24-9 nella prima metà di gara. Nel secondo tempo l'Happy è sempre in controllo e a 5' dalla sirena tocca anche il +20, per poi chiudere sopra di 15. Il successo assume ancora più valore considerando le assenze di Comini e Poggi e lo scarso utilizzo di Tiraferri, febbricitante; bene la nuova arrivata Semprini, benissimo Gambetti e Mescolini che insieme pareggiano prativamente lo score avversario. «Questa è una squadra che sa reagire - spiega coach Rossi - e risalire dalle difficoltà con l'atteggiamento giusto. Sono contento, caratterialmente e agonisticamente la squadra mi sta piacendo». La RenAuto U16 tornerà in campo alle scuole Bertola mercoledì 5 dicembre, alle ore 19.00, per il match con l'Hellas Cervia.

U18: RENAUTO A CENTO ALL'ORA

Nuova Virtus Cesena-HAPPY BASKET 34-73 (6-15; 11-20; 7-21; 10-17), giocata mercoledì 14/11. Tabellino: La Forgia 8, Palmisano 12, Palmisani 13, Pignieri 14, Tosi 9, Poplawska Li. 2, Poplawska La. 4, Panzeri 2, Lazzarini A. 2, Lazzarini N. 1, Zannoni 6. All. Bezzi Netta vittoria delle RenAuto U18, guidata per l'occasione da coach Eros Bezzi: le rosanero impongono fin dalla palla a due il proprio ritmo alla Nuova Virtus e fanno tutto bene sia in attacco che in difesa. Ne nasce una partita senza storia in cui il divario aumenta gradualmente senza pause con rotazioni ampie e tutte e dodici le giocatrice a referto a segno. «Molto meglio rispetto alla gara di lunedì - spiega coach Bezzi -, perché abbiamo mantenuto l'intensità per tutti i 40'. Sin dall'approccio le ragazze sono andate a cento all'ora aggredendo in difesa, finalmente con buoni aiuti e girando bene la palla in attacco». La RenAuto U18 tornerà in campo alle scuole Bertola lunedì 26 novembre, alle ore 20.30, per il match con la Libertas Forlì.

HAPPY BASKET-Junior RA 72-43 (13-5; 17-13; 23-15; 19-10), giocata lunedì 12/11. Tabellino: La Forgia 12, Palmisano 12, Palmisani, Pignieri 12, Tosi 12, Borsetti 4, Poplawska Li., Poplawska La. 6, Lazzarini A. 8, Zannoni 2. All. Rossi Non serve una gara da stropicciarsi gli occhi alla RenAuto U18 di coach Pier Filippo Rossi per avere ragione del Junior Ravenna: le rosanero vincono senza patemi, accumulando vantaggio quarto dopo quarto pur tirando con cattive percentuali, e alla fine, più che godersi il successo, devono fare i conti con l’infortunio di Borsetti, uscita dopo pochi minuti per un infortunio alla caviglia che sarà valutato nei prossimi giorni. «Partita non bella - spiega coach Rossi -, in cui ancora una volta abbiamo fatto meglio nel secondo tempo». La RenAuto U18 tornerà in campo a Cesena mercoledì 14 novembre, alle ore 19.30, per il match con la Nuova Virtus.

Capra Team-HAPPY BASKET 61-74 (15-13; 17-22; 11-11; 18-28), giocata sabato 10/11. Capra Team: Quercioli, Pirazzoli, Maioli 2, Morigi 26, Bagioni 6, Gentile 16, Rani 2, Negri, Stevanovic 2, Pirazzini 7, Fabbri, Amaini. All. Laghi HAPPY BASKET: Novelli 19, Re 8, Nanni 4, La Forgia 3, Palmisano 19, Palmisani 4, Pignieri 11, Tosi 2, Farinello, Borsetti 2, Lazzarini A. 2. All. Rossi Arbitro: Stefanelli Riesce alla perfezione il piano partita della RenAuto di coach Pier Filippo Rossi: a Ravenna le rosanero mantengono intensità e pressione difensiva per tutti i 40' e con un super quarto quarto battono una squadra tosta ed espugnano un campo ostico. Per 30' la partita rimane in equilibrio, con le padrone di casa che sia aggiudicano il primo quarto e l'Happy che porta a casa il secondo e il vantaggio all'intervallo, + 3 sul 32-35. Il secondo tempo sembra ripercorrere il medesimo canovaccio, ma dopo una terza frazione in perfetta parità, 11-11, Ravenna crolla contro il ritmo della RenAuto, che confeziona un quarto da 28 punti e porta a casa la partita con uno sprint irresistibile. Statisticamente merita menzione il secondo tempo di Marta Palmisano, che segna tutti i suoi 19 punti nella ripresa. «Non sarà facile per nessuno venire a vincere qui - commenta coach Rossi -, le ragazze sono state bravissime a fare quello che avevo chiesto, giocando come una squadra e mantenendo l'atteggiamento giusto, diversamente dalla gara d'esordio. Abbiamo giocato un grandissimo quarto quarto e grazie alla continua pressione difensiva abbiamo sfiancato le nostre avversarie, nonostante sia stato costretto a ruotare meno del solito perché l'U18 gioca sia lunedì, che mercoledì. Senza qualche errore di troppo in contropiede avremmo segnato più di 80 punti, sono molto contento, la squadra produce gioco». La RenAuto tornerà in campo alla Carim domenica 18 novembre, alle ore 18.00, per il match con la Libertas Forlì.

Hellas Cervia-HAPPY BASKET 59-41 (12-11; 15-17; 14-5; 18-8), giocata sabato 10/11. Tabellino: Oddi 2, Prosperi 2, Gambetti C., Gambetti A., Pignieri 7, Montemaggi, Gasparroni, Pratelli 19, Rinaldi 2, Cartoscella, Delvecchio 7, Mancini 2. All. Rusin Gioca tre quarti convincenti, ma cede alla distanza la RenAuto U13 di coach "Gelo" Rusin: le rosanero pagano il gap fisico e alla lunga Cervia si stacca e vince con un margine fin troppo "punitivo". Il primo tempo è molto equilibrato e somiglia a quello della partita d'esordio con Cesena: le padrone di casa vincono la prima frazione, ma l'Happy si aggiudica la seconda e chiude il primo tempo avanti di uno, 27-28. Nel terzo quarto Cervia scappa sul +8; la RenAuto riesce a reagire e a tornare a -3, ma l'Hellas riallunga nel finale e chiude all'ultimo mini-intervallo avanti sul 41-33. Nel quarto quarto la stanchezza, dopo una gara fisicamente tanto impegnativa, «Sono contento - commenta coach Rusin -, perché abbiamo giocato tre buoni quarti contro una squadra superiore fisicamente: in attacco bene le cose che abbiamo provato in allenamento, rimesse e spaziature, e in difesa bene l'aggressività. Nel secondo tempo abbiamo commesso un po' di errori, ma ci sta, loro sono una buona squadra e noi siamo più piccole per età e centimetri». La RenAuto U13 tornerà in campo alla Carim martedì 20 novembre, alle ore 17.50, per il match con il Vallarta Lugo.

Libertas Forlì-HAPPY BASKET 34-87 (15-22; 3-19; 9-19; 7-27), giocata martedì 6/11 Tabellino: Poggi 9, Martinini 4, Innocenti 6, Comini 2, Tiraferri 11, Ricci 1, Mescolini 10, Gambetti 6, Guiducci 3, Vergine 2, Fulgenzi 5, Del Fabbro 28. All. Rossi Sonante vittoria per la RenAuto U16 di coach Pier Filippo Rossi: le rosanero giocano una partita di grande continuità e segnano ben 87 punti, costruendo bene tiri che realizzano con alte percentuali. Non è la sostanza del risultato a sorprendere, Forlì è il fanalino di coda del girone, quanto piuttosto l'atteggiamento e l'intensità, mantenuti costanti per tutti i 40'. La partita rimane in equilibrio per tutto il primo quarto, poi però, nei primi 5' della seconda frazione, con una serie di palle rubate subito concretizzate, la RenAuto scavano il primo break importante e da lì in poi la gara è tutta in discesa. «Il gruppo ha confermato quanto di buono fatto nelle partite precedenti - spiega coach Rossi -, per fare 87 punti bisogna essere brave; le ragazze hanno giocato con aggressività e tirato molto bene. Questo gruppo sta lavorando, si stanno applicando tutte, sono contento. Al momento non è chiaro il regolamento del campionato: dovessero passare alla seconda fase solo le prime due del girone, rischieremmo nonostante la qualità del gioco che stiamo mettendo in mostra». La RenAuto U16 tornerà in campo alla palestra Carim giovedì 15 novembre, alle ore 16.30, per il match con Santarcangelo.

HAPPY BASKET-Nuova Virtus Cesena 50-41 (13-9; 7-13; 11-8; 19-11), giocata martedì 6/11. Tabellino: Oddi 1, Prosperi, Gambetti C., Gambetti A. 2, Pignieri 17, Montemaggi, Rinaldi, Pratelli 20, Cartosella, Delvecchio 8, Mancini 2, Zamagni. All. Rusin Comincia con una bella vittoria il campionato della RenAuto U13 di coach Gabriele Rusin: le rosanero battono Cesena con un gran quarto quarto e portano a casa i primi meritatissimi punti della stagione. Dopo la palla a due è l'Happy a prendere in mano la partita e a chiudere avanti il primo quarto, ma Cesena risponde nella seconda frazione e passa a condurre all'intervallo lungo, 20-22. Il terzo quarto è il più equilibrato e segna un nuovo sorpasso RenAuto: all'ultimo mini-intervallo le rosanero sono avanti col minimo margine, 31-30. Gli ultimi 10' sono bellissimi e divertenti: l'Happy chiude bene in difesa e riparte veloce in attacco guidata dal trio Delvecchio-Pignieri-Pratelli. Ben 19 sono i punti messi a referto nell'ultima frazione e a Cesena non resta che arrendersi. «Sono molto contento - attacca coach Rusin -, perché sono riuscito a far giocare tutte le ragazze e tutte hanno tenuto il campo. Ottima difesa, molto aggressiva, bene in attacco, anche se dobbiamo migliorare un po' le spaziature. Ottime veramente, siamo primi in classifica (ride, ndr)!» La RenAuto U13 tornerà in campo a Cervia sabato 10 novembre, alle ore 15.45, per il match con l'Hellas Basket.

HAPPY BASKET-Women Basket College 81-50 (16-9; 20-16; 27-7; 18-18), giocata lunedì 5/11. Happy Basket: Novelli 9, Re 16, Nanni 12, La Forgia 2, Palmisano 4, Palmisani 2, Pignieri 10, Tosi 12, Farinello 3, Borsetti 9, Lazzarini A. 2, Lazzarini N.. All. Rossi Women College: Melloni 8, Bozzoli 5, Dinaro 2, Biagiola 10, Montanari 5, Garutti 11, Mantovani 9. All. Bergamini Arbitro: L. D'Angelo Sul linoleum azzurro delle scuole Bertola la RenAuto di coach Pier Filippo Rossi fa il proprio esordio in campionato contro Finale Emilia: l'allenatore riminese sceglie un quintetto composto da Novelli, Re, Farinello, Palmisano e Borsetti. La partita viaggia subito su ritmi alti: dopo un paio di errori in transizione, Re segna il primo canestro ufficiale della stagione. L'Happy crea molto, ma sbaglia tanto e non mette punti a referto, nonostante i rimbalzi offensivi garantiscano secondi e terzi tiri. Dopo 4' di gioco le ospiti impattano sul 3-3, ma tre liberi di Nanni riportano avanti le rosanero, 6-3. Finale prova a riavvicinarsi, ma a 2'30" dal primo mini-riposo Re trova il massimo vantaggio, 14-8. Le Women Basket può contare su sette giocatrici appena ma riesce ad essere aggressiva in difesa; la RenAuto continua così a sbagliare, e non concretizza il gioco sviluppato. Si va alla pausa sul 16-9. Al rientro l'Happy accelera e mette subito un 4-0 di parziale per il nuovo massimo vantaggio, 20-9. Le rosanero potrebbero scappare, ma nuovamente Finale si avvicina, 26-19 a metà quarto, poi 28-23 e partita di nuovo in equilibrio. La gara non decolla e la confusione la fa da padrona; a 1' dall'intervallo, però, la RenAuto ha una fiammata e Asia Lazzarini, Pignieri e Tosi confezionano il break di 6-0 che mette 11 punti tra le due squadre. All'intervallo l'Happy è avanti 36-25. Al rientro in campo coach Rossi sceglie un quintetto piccolo: La Forgia, Nanni, Re, Tosi e Pignieri. La scelta paga: ritmo forsennato, recuperi e contopiedi valgono un 10-0 corale che spacca la partita, 46-25. La forbice si allarga ulteriormente e sul 52-29 le ospiti, esauste, sono costrette a chiamare time-out. Un libero di Farinello dà all'Happy il massimo vantaggio, 28 punti sul 57-29, con 3' da giocare nel quarto. Un canestro di Re fissa il punteggio all'ultima pausa sul 63-32. La quarta frazione non cambia nulla nella sostanza, ma meritano una citazione l'unica tripla Happy di Valeria Nanni e qualche bella giocata di Borsetti nel cuore dell'area. Finale alle Bertola: RenAuto 81, Women College 50. «Nel primo tempo ci siamo giocate contro - spiega coach Rossi -, speriamo di capire velocemente perché; durante l'intervallo, poi, abbiamo chiarito alcune cose e siamo andate meglio, ma la partita non era in discussione. Nel complesso comunque siamo state supponenti e abbiamo giocato con sufficienza: oggi non c'è stato problema, vedremo sabato a Ravenna. Primo tempo vergognoso, non abbiamo onorato la maglia, la società e nemmeno le nostre avversarie che sono venute in sette da Finale Emilia. Ci prendiamo la vittoria, ma mi aspetto una reazione a livello di atteggiamento. Certo, la squadra è ancora in fase di assemblaggio con Renzi e Varmolova non ancora in gruppo, ma sono rimasto sorpreso dal nervosismo di oggi, anche perché ieri le U18 avevano giocato una buonissima partita. Stasera potevamo divertirci, ma non lo abbiamo fatto». La RenAuto tornerà in campo a Ravenna sabato 10 novembre, alle ore 21.00, per il match col Capra Team.

A.I.C.S. Forlì-HAPPY BASKET 47-80 (16-21; 12-18; 10-24; 9-17), giocata domenica 4/11. Tabellino: La Forgia 4, Palmisano 15, Palmisani 9, Pignieri 12, Tosi 8, Poplawska Li. 2, Poplawska La. 8, Panzeri 4, Lazzarini A. 10, Lazzarini N. 6, Zannoni 2. All. Rossi La RenAuto di coach Pier Filippo Rossi torna da Forlì col primo referto rosa, a coronamento di una gara ben giocata, soprattutto in attacco. Nel primo tempo l'A.I.C.S. riesce a limitare i danni, ma nonostante questo l'Happy va al riposo lungo avanti di 11 lunghezze, sul 28-39. Nella ripresa le rosanero aumentano l'aggressività e chiudono, con un terzo quarto da 10-24, la contesa con largo anticipo. «Onore alle avversarie che per almeno 20 minuti ci hanno impegnato in una partita vera - spiega coach Rossi -: in generale abbiamo disputato una gara positiva ed espresso un buon gioco in attacco, tirando con alte percentuali. Ho cercato delle rotazioni molto più ampie visto che l'assurdo calendario ci obbliga a mandare a referto praticamente le stesse giocatrici impegnate domani con la Serie C. Abbiamo avuto buonissime risposte dalle ragazze di solito impiegate meno; da migliorare la mentalità se vorremo puntare ai migliori risultati possibili». La RenAuto U18 tornerà in campo alle scuole Bertola lunedì 12 novembre, alle ore 20.30, per il match con il Junior Basket Ravenna.