Happy Basket

Tigers B-HAPPY BASKET 89-57 (18-20; 25-16; 23-12; 23-9), giocata lunedì 13/11. Tabellino: La Forgia 4, Palmisani 14, Pignieri 12, Tosi 8, Borsetti 7, Poplawska La., Poplawska Li., Bacchini 4, Bonvicini 6, Panzeri 2. All. Rossi Si sapeva che, data la forza delle avversarie, la trasferta a Forlì sarebbe stata dura per l’U18 di coach Pier Filippo Rossi, tuttavia la Ren-Auto offre 25’ di solida pallacanestro mostrando confortanti segnali di crescita, tanto più che le rosanero devono rinunciare a La Forgia, out per infortunio dopo appena 4’. L’Happy si aggiudica il primo quarto, grazie ad una migliorata circolazione di palla in attacco e ad una maggiore attenzione in difesa; le padrone di casa mettono la freccia nella seconda frazione e si va così al riposo sul 43-36. Dopo l’intervallo le Tigers aumentano l’intensità e, grazie anche alla propria superiorità fisica, costruiscono il parziale decisivo: per la Ren-AUto si fa dura e il dato statistico che riassume l’andamento del match è il 29/9 nel saldo palle perse/recuperate. Nell’ultima frazione Forlì piazza un ulteriore allungo per il definitivo 89-57, ingeneroso per quanto visto in campo. Da segnalare la consistente prova di Pignieri: 25 di valutazione, 12 punti, 9 rimbalzi, 4 recuperi, a fronte di due sole perse, e 2 assist. «Sono molto contento per quello che abbiamo fatto nei primi 25’- commenta coach Rossi -: purtroppo ad alto livello, un po’ per gli acciacchi, un po’ per il contributo non ancora sufficiente della panchina, non teniamo l’intensità fisica per 40’ e quella mentale viene di conseguenza, come dimostrano le 29, sanguinose, palle perse. Nello scarto è comunque un risultato bugiardo: abbiamo messo insieme una valutazione praticamente pari ai punti segnati, segno del buon gioco sviluppato. Stasera le ragazze si sono cercate di più con i passaggi, hanno attaccato meglio la zone-press e sono state pronte a mettere in pratica in difesa le regole su cui stiamo lavorando. Ora dobbiamo crescere in particolare nella tenuta fisico-atletica». L’U18 tornerà in campo a Bellaria lunedì 20 novembre, alle ore 20.30, per il match con Cervia.

Aics-HAPPY BASKET 14-109 (3-31; 3-26; 0-16; 8-36), giocata domenica 12/11 Tabellino: Del Fabbro 34, Mescolini 10, Tiraferri 26, Innocenti 8, Vergine 14, Guiducci 10, Mussoni 2, Ricci 5, Casamenti, Mancusi. All. Giunchi Tutto facile per l’U14 di coach Laura Giunchi nella trasferta di Forlì: il punteggio finale si commenta da solo e la gara serve più che altro per dare minuti di gioco a ciascuna e per oliare alcuni meccanismi sia in attacco che in difesa. L’U14 tornerà in campo a Bellaria sabato 18 novembre, alle ore 18.30, per il match con il Basket 3Colli Brisighella.

Faenza Futura-HAPPY BASKET 49-21 (16-4; 13-3; 9-8; 11-6), giocata giovedì 9/11 Tabellino: Nasufi 6, Pignieri 6, Mancini 3, Rinaldi 1, Del vecchio 5, Pratelli, Zamagni, Gambetti, Montemaggi, Vasini, Fattori. All Brancolini Contro un’avversaria molto forte e superiore dal punto di vista fisico le Esordienti di coach Erika Brancolini possono poco. Le gialloblu oltretutto non partono bene e subiscono tanto nel primo tempo; le cose migliorano nella ripresa, ma ormai è troppo tardi per impensierire realmente Faenza. Le Esordienti torneranno in campo alle Bertola domenica 26 novembre, alle ore 10.00, per il match con le Angels/IBR.

HAPPY BASKET-Virtus Cesena 36-14 (12-2; 10-1; 7-4; 7-7), giocata sabato 11/11 Tabellino: Del vecchio 10, Clementi 2, Pratelli 9, Pignieri 9, Nasufi 4, Fulgenzi 2, Vairani, Gambetti, Mancusi, Battistel, Zamagna. All. Brancolini Con un super primo tempo l’U13 di coach Erika Brancolini batte Cesena e si gode la prima vittoria in campionato. Le gialloblù sono implacabili nei primi 20’, segnano con buona continuità e soprattutto concedono alle ospiti appena 3 punti. Si va così al riposo sul 22-3. Nella ripresa l’attacco si fa un po’ più macchinoso e anche conclusioni bene costruite non vengono realizzate. Dietro invece le cose vanno meglio e il successo finale non è in discussione. «Sono contenta per come le ragazze hanno approcciato la gara - commenta coach Brancolini -, oggi abbiamo giocato con più intensità e lavorato meglio in difesa. Dobbiamo migliorare ancora tanto, ma contro la stessa squadra l’anno scorso avevamo perso e questo è un fattto positivo». L’U13 tornerà in campo a Cervia sabato 18 novembre, alle ore 16.15, per il match con l’Hellas Basket.

HAPPY BASKET-Santarcangelo 3-55 (0-13; 2-20; 0-14; 1-8), giocata martedì 7/11. Contro un’avversaria molto forte, più prestante e più grande di età l’U13 di coach Erika Brancolini non può sperare di giocasela alla pari, ma sta in campo comunque con grande grinta e intensità, cercando di fare un piccolo passo alla volta. «Santarcangelo è troppo forte per noi - commenta l’allenatrice dell’Happy -, tanto più che noi abbiamo un roster costituito per lo più da bambine del 2007 e del 2006 e l’età a questo livello fa la differenza. Certo, siamo indietro tecnicamente e in certe situazioni siamo intimorite e facciamo fatica, ma ho comunque visto una maggiore circolazione di palla e una maggiore aggressività che ci ha permesso di contenere in difesa. Spero di vedere qualche ulteriore piccolo miglioramento contro Cesena». L’U13 tornerà dunque in campo alle Bertola sabato 11 novembre, alle ore 16.30, per il match con la Nuova Virtus Cesena.

HAPPY BASKET-Junior Basket 69-36 (20-8; 24-4; 6-16; 19-8), giocata lunedì 6/11. Tabellino: Bonvicini 3, La Forgia 14, Tosi 11, Palmisani 9, Pignieri 9, Bacchini 4, Borsetti 7, Poplowska La. 2, Poplowska Li. 4, Panzeri 6. All. Rossi Con un grande primo tempo l’U18 di coach Pier Filippo Rossi si sbarazza del Junior Basket, prosegue il proprio immacolato cammino in campionato. Come detto bastano i primi 20’ per chiudere ogni discorso: ritmo giusto, pressing e recuperi producono un 44-12 che si commenta da solo. Nel terzo quarto la concentrazione cala vistosamente e le rosanero faticano ad attaccare la zona avversaria: le ospiti si aggiudicano il parziale, ma il divario nel punteggio consente all’Happy di non correre rischi e di giocare un’ultima frazione in controllo. «Nel primo tempo abbiamo fatto le cose giuste - spiega coach Rossi -, nel secondo invece abbiamo tirato i remi in barca: ho fatto esperimenti e provato quintetti particolari in vista della partita di lunedì prossimo, ma questo non è sufficiente a giustificare il nostro calo di intensità. Capisco che non sia facile mantenere la concentrazione quando sei sopra di 32 dopo un tempo, ma dobbiamo crescere come mentalità se vogliamo giocarcela con squadre più forti. In questo senso il match di lunedì ci dirà di che pasta siamo fatte, visto che, a mio avviso, le Tigers B sono un ottima squadra non solo a livello regionale, ma nazionale: se non rimaniamo connessi per 40’ con loro non c’è partita. Sono molto contento per la partita di Borsetti, una ragazza che gioca da appena un anno: vedere miglioramenti individuali è il primo obiettivo del mio lavoro». L’U18 tornerà dunque in campo a Forlì Lunedì 13 novembre, alle ore 17.15, per il match con le Tigers Rosa B.

HAPPY BASKET-Basket Russi 43-30 (8-11; 12-7; 12-1; 11-11), giocata lunedì 6/11. Tabellino: Mecozzi 10, Poggi 6, Tiraferri 10, Comini 6, Del Fabbro 2, Grassia 4, Martinini 3, Angelino 2, Alessi, Tognacci, Innocenti, Gambetti. All. Giunchi Bel successo dell’U16 di coach Laura Giunchi che con un gran terzo quarto spacca in due un match fin lì in equilibrio e batte Russi nella quarta giornata di campionato. Le squadre partono entrambe col freno a mano tirato: le ospiti mettono in difficoltà l’Happy con due giocatrici molto fisiche, ma le rosanero tengono botta e anzi chiudono il primo tempo avanti di due, 20-18. A fare la differenza, come anticipato, è la terza frazione: la Ren-auto parte fortissimo e dietro concede appena un punto alle ospiti, infilando il 12-1 che decide la gara. La dote accumulata consente all’Happy di superare senza patemi un momento di sbandamento nel quarto quarto e di portare a casa la partita. «Ho chiesto alla ragazze di entrare in campo intense nel secondo tempo e loro lo hanno fatto - commenta coach Giunchi -. Non siamo andate benissimo ad inizio quarto quarto, forse per colpa delle rotazioni, ma poi le ragazze sono state brave a riprendersi. Nel complesso ci siamo mosse abbastanza bene in attacco, mentre in difesa abbiamo ancora parecchie lacune, anche se si è visto qualche piccolo miglioramento. Nota dolente i passi in partenza: decisamente troppe infrazioni, ci lavoreremo su in allenamento. Chi è entrata a gara in corso si è fatta trovare subito pronta e attiva e ha dato un contributo immediato: in particolare sottolineo il lavoro di Cecilia Alessi che ha messo in campo grande intensità, stringendo i denti nonostante un infortunio alla caviglia». L’U16 tornerà in campo a Forlì domenica 19 novembre, alle ore 17.30, per il match con le Tigers Rosa.

HAPPY BASKET-Santarcangelo 58-42 (23-9; 8-9; 17-13; 10-11), giocata sabato 4/11 Tabellino: Tiraferri 16, Del Fabbro 9, Vergine 2, Gambetti 15, Ricci 2, Mescolini 6, Innocenti 2, Guiducci 4, Mussoni 2, Casamenti. All. Giunchi Pomeriggio di gloria per l’U14 di coach Laura Giunchi: sul campo di casa delle scuole Bertola, infatti, le giovani rosanero battono Santarcangelo nel derby, giocando un super primo quarto che indirizza immediatamente la gara. Pronti via ed è subito 7-0: l’Happy gioca bene sia in attacco che in difesa con rapidità e concentrazione e le ospiti non riescono a tenere il passo. Al primo mini-intervallo il distacco è già netto, 23-9. Nella seconda frazione subentra un po’ di tensione per la posta in palio e le Angels provano a riavvicinarsi, ma il pallino rimane sempre saldamente in mano alle ragazze della Ren-auto, che tengono la testa avanti per tutta la gara concedendo alle avversarie di arrivare al massimo a -6. Arriva così la prima meritatissima vittoria stagionale. «Siamo partite subito bene - commenta coach Giunchi -, giocando con grande intensità e siamo state brave a riprenderci velocemente quando, nel secondo quarto, abbiamo perso un po’ di tranquillità. Dobbiamo ancora migliorare nella precisione al tiro da sotto in attacco e negli aiuti sul lato debole in difesa, ma oggi abbiamo giocato una buonissima gara. Un grazie al nostro pubblico che ci ha sostenuto e spinto per tutta la partita: vincere il derby è sempre una bella soddisfazione». L’U14 tornerà in campo a Forlì domenica 12 novembre, alle ore 15, per il match con l’Aics.

HAPPY BASKET-Angels 65-51 (14-12; 12-13; 22-16; 17-10), giocata sabato 4/11 Happy Basket: Novelli 5, Re 8, Tosi 20, Palmisani 1, Girelli 18, Pignieri 6, La Forgia 1, Fattori 4, Bonvicini 3, Borsetti, Sarti, Saponi. All. Rossi Angels: Morigi G. 11, Nanni 10, Lazzarini A. 7, Morigi R. 7, Leardini 9, Renzi 7, Lazzarini N., Zannoni, Gasperoni, Bertozzi. All. Carrbotta Arbitro: Perazzini Spettatori: 200 circa Pubblico delle grandi occasioni alla Carim per il derby tra Ren-auto e Angels. Coach Pier Filippo Rossi, ancora privo di Prasal, sceglie come quintetto di partenza Novelli, Tosi, Re, Palmisani e Girelli. Il primo vantaggio è di Santarcangelo con due tiri liberi, poi Novelli pareggia con un jumper dai quattro metri. Tanti errori da entrambe le parti al punto che dopo 4' il tabellone è fermo sul 4-4. Le Angels conquistano tanti rimbalzi offensivi ma non concretizzano e la partita resta in equilibrio. Un gioco da tre punti di Tosi vale il primo vantaggio Happy sul 7-6. Santarcangelo resta comunque in scia, con la Ren-auto che al massimo tocca il +4, 14-10, con due liberi di Fattori. Si va al primo mini-intervallo con le rosanero avanti 14-12. La seconda frazione si apre con una tripla di Bonvicini che vale il nuovo massimo vantaggio, 17-12. Santarcangelo non segna su azione, ma con tre liberi riduce lo scarto, poi finalmente trova un canestro pesante e rimette la testa avanti sul 17-18. Come nel primo quarto si sbaglia tanto da entrambe le parti: l’Happy perde malamente un pallone in difesa e le ospiti realizzano un gioco da tre punti che vale il 17-21. Bisogna aspettare quasi 5' perché le riminesi segnino con Tosi il -2, 19-21. La Ren-auto spreca in attacco, ma lavora bene in difesa con la zona 2-3 e resta ad un paio di possessi di distanza. A questo punto entra in azione Tosi che, con due canestri su azione e due liberi, riporta avanti le rosanero, 25-23. Un canestro Angels ed un libero di Palmisani fissano il punteggio del primo tempo sul 26-25. La ripresa si apre con Tosi ancora molto produttiva: tripla e canestro per il nuovo massimo vantaggio Happy, 31-25. Dopo un canestro di Re Santarcangelo infila un parzialino di 4-0 per il 33-29, ma poi si sblocca Girelli che, con una tripla e un canestro da sotto, consegna alla Ren-auto il +9, 38-29. Santarcangelo prova a rifarsi sotto, ma ancora Girelli e Pignieri dalla lunetta tengono le squadre a due possessi di distanza, 41-34. E' una fase della partita intensa ed equilibrata in cui l'Happy riesce a mantenere tre possessi di margine e chiude all’ultimo mini-intervallo sul 48-41. L'inizio di quarto quarto è decisamente teso e non segna nessuno: bisogna aspettare 2', perché Tosi trovi il canestro del 50-41, poi ancora la difesa genera un bel recupero che consente a Re di volare in contropiede per il +11. L'Happy è più lucida e fresca e alle ospiti non resta che tentare una rimonta tanto volitiva, quanto infruttuosa. Nel finale all'arma bianca la Ren-auto trova un ulteriore allungo e va a chiudere in gloria sul 65-51, incamerando i primi due punti della stagione. «La differenza l’ha fatta la difesa - commenta coach Rossi -: abbiamo dato il cuore dove non c’era la tecnica, subendo solo 51 punti. Dobbiamo lavorare ancora molto, ma sono contento perché la squadra ha risposto e perché questo successo ci dà morale. Siamo una squadra giovane, con senior poco più che ventenni, per questo abbiamo bisogno di tutti ed è stato importante vedere che chi non ha fatto bene nel primo tempo ha dato un grande contributo nel secondo. In attacco abbiamo sprecato molto, perdendo troppi palloni in contropiede, ma stasera ci accontentiamo di quello che abbiamo fatto e ci godiamo la vittoria». La Ren-auto tornerà in campo a Medicina (BO) sabato 18 novembre, alle ore 21.00, per il match con la Virtus.

Si è svolta domenica 29 ottobre presso i familiari saloni di Ren-auto Piraccini la presentazione di tutte le squadre e i gruppi che compongono l’universo Happy Basket. Una mattinata di festa che ha visto come padrone di casa il presidente Giampaolo Piomboni, cui è spettato il compito di introdurre le diverse realtà che vanno dal minibasket alla Serie C, passando per il progetto di promozione nelle scuole. Una moltitudine di volti sorridenti che hanno sfilato di fronte ad pubblico numeroso ed entusiasta. Obiettivo di tutto il lavoro dell’Happy Basket far crescere la pallacanestro femminile sul territorio della provincia di Rimini, impiegando per la quasi totalità giocatrici del vivaio. In quest’ottica va letta la scelta di disputare il campionato di Serie C con un roster costituito per oltre la metà da Under 18, affiancate da cinque senior comunque giovanissime: a guidare la squadra una “vecchia” conoscenza del basket riminese, Pier Filippo Rossi, che ricoprirà anche il ruolo di Responsabile dell’Area Tecnica. A completare lo staff tecnico Erika Brancolini, in qualità di Responsabile Minibasket e allenatrice di U13 ed Esordienti, Laura Giunchi, allenatrice di Under 14 e Under 16, e l’istruttore minibasket Roberto Ferrari. Da sottolineare infine come il progetto Happy Basket sia da anni una solida realtà del territorio, grazie all’impegno e alla passione della famiglia Piraccini, sponsor ufficiale col marchio Ren-auto. VEDI LA PHOTOGALLERY