Happy Basket

HAPPY BASKET-Magika 52-42 (15-10; 10-9; 13-9; 14-14), giocata lunedì 14/5. Tabellino: La Forgia 8, Pignieri 18, Poplawska Li. 6, Poplawska La. 11, Alessi, Poggi, Mecozzi 8, Martinini, Amzovska, Comini 1, Tiraferri, Gambetti. All. Rossi. La RenAuto U16 di caoch Paolo Rossi continua la propria corsa e a farne le spese, questa volta, è l'imbattuta Magika che sul linoleum azzurro delle scuole Bertola deve cedere match e testa della classifica alle rosanero. L'Happy gioca una gara di grande intensità, lavorando bene in difesa e trovando la via del canestro soprattutto con le ripartenze, dato che anche le ospiti dietro, quando riescono a schierarsi, fanno un buon lavoro. Il vantaggio della RenAuto cresce in maniera costante nei primi tre quarti e a Castel San Pietro non rimane che arrendersi. Grande partita di Pignieri, coadiuvata ottimamente da tutto il gruppo. «Vittoria meritata - commenta l'assistente allenatrice Cecilia Ferri - contro una squadra che sapevamo essere molto forte. Loro sono state senza segnare per tanti minuti a riprova della nostra ottima difesa. E' una grande soddisfazione vincere contro la capolista e notare costanti miglioramenti da parte di tutte. Score individuali a parte, infatti, anche stasera il contributo alla vittoria è stato corale. Andiamo a Cervia con l'obiettivo di confermare il primo posto».

Russi-HAPPY BASKET 41-59 (5-22; 10-10; 16-12; 10-15), giocata mercoledì 9/5. Tabellino: La Forgia 20, Pignieri 9, Poplawska Li., Poplawska La. 6, Alessi 2, Poggi, Mecozzi 8, Martinini 2, Amzovska 2, Comini 2, Tiraferri 3, Del Fabbro 5. All. Rossi Per la RenAuto U16 di coach Paolo Rossi arriva contro Russi un'altra convincente vittoria: le rosanero trascinate da La Forgia e Pignieri partono fortissimo e mettono subito le cose in chiaro. Il primo quarto, infatti, si conclude con un parziale di 5-22 che imprime alla gara il sigillo Happy. Le padrone di casa provano a riavvicinarsi nella terza frazione e rosicchiano qualche punto, ma nel quarto quarto la RenAuto riprende il bandolo della matassa e chiude una gara, mai comunque in discussione. «Ragazze hanno dimostrato di aver carattere e di essere migliorate tanto da inizio campionato - spiega l'assistente allenatrice Cecilia Ferri -. L'innesto di La Forgia e Pignieri ci ha dato maggior consistenza, ma in generale è cresciuto il contributo di tutta la squadra e di questo siamo molto soddisfatti». L'U16 tornerà in campo alle scuole Bertola lunedì 14 maggio, alle ore 18.45, per il match con la capolista Magika Castel San Pietro.

HAPPY BASKET-Bonfiglioli Ferrara 68-44 (23-11; 15-8; 12-12; 18-13), giocata martedì 8/5. Tabellino: Innocenti 6, Tiraferri 17, Ricci 10, Gambetti 17, Guiducci 7, Vergine 4, Casamenti 1, Mancusi, Del Fabbro 4, Mussoni, Michelotti 2, Fulgenzi. All. Brancolini Bella vittoria nell'ultimo match stagionale per la RenAuto U14 di coach Erika Brancolini: sul parquet della palestra Carim le rosanero regolano Ferrara grazie ad una partenza sprint che indirizza immediatamente la gara. Il primo tempo, ed in particolare la prima frazione, è tutto di marca Happy, tanto che all'intervallo le ospiti vengono doppiate sul 38-19; i secondi 20' diventano così tranquilla gestione della consistente dote accumulata, fino alla sirena che chiude match e campionato. «Nonostante abbia preso questa squadra in corsa a dicembre - spiega coach Brancolini -, le ragazze mi ha regalato mille emozioni: un gruppo con personalità diverse, che hanno saputo fondersi per il bene comune. Non è stato semplice ma ce l'hanno fatta, meritandosi un terzo posto nella seconda fase e una crescita individuale e di squadra ottimale. Anche oggi, come ieri con le U13, vince la squadra, vince chi ci crede di più, vince chi non molla mai!».

BSL San Lazzaro-HAPPY BASKET 39-56 (9-14; 8-15; 11-12; 10-15), giocata lunedì 7/5. Tabellino: La Forgia 14, Pignieri 7, Poplawska Li. 11, Poplawska La. 4, Alessi 4, Poggi, Mecozzi 6, Martinini, Comini, Tiraferri 6, Gambetti 4, Del Fabbro. All. Rossi. Bella e meritata vittoria per la RenAuto U16 di coach Paolo Rossi: contro un'avversaria ostica come San Lazzaro le rosanero vincono con ampio margine dopo una gara in controllo, ma comunque combattuta. Il divario accumulato è infatti frutto di break costanti, piuttosto che di un parziale improvviso, come testimonia la vittoria di ogni singolo quarto. «Le ragazze hanno dimostrato di essere cresciute molto nelle ultime gare - spiega l'assistente allenatrice Cecilia Ferri - e di saper stare in campo dando ciascuna il proprio contributo. Oggi abbiamo fatto un ottimo lavoro in difesa e vinto non con le individualità, ma con la squadra». Vittoria di squadra, molto soddisfatti. L'U16 tornerà in campo a Russi (RA) mercoledì 9 maggio, alle ore 17.15, per il match con il Basket Club Russi.

HAPPY BASKET-Faenza 12-27, giocata lunedì 7/5. La RenAuto U13 di coach Erika Brancolini chiude la stagione con una sconfitta contro Faenza, ma la prova resta ragguardevole se si considera che l'Happy tiene le avversarie, seconde in classifica, a soli 27 punti grazie ad una solidissima gara difensiva. Termina così il campionato di un gruppo cresciuto tanto come testimoniato, oltre che dai progressi visti in campo, dalle recenti convocazioni al Trofeo delle Regioni. «E' stata un anno pieno di difficoltà, perché abbiamo sempre affrontato avversarie più grandi fisicamente e di età - spiega coach Brancolini -: nonostante questo le ragazze hanno giocato un campionato spettacolare senza mollare mai! Una squadra con la esse maiuscola, perché vale di più essere squadra quando le vittoria sono poche, ma i miglioramenti tanti. La voglia e l'impegno con cui hanno giocato le ragazze hanno fatto di questa stagione la migliore che abbia mai allenato: continuate cosi!».

HAPPYBASKET-Lungoreno 31-38, giocata sabato 5/5. Nonostante la sconfitta le Esordienti di coach Erika Brancolini giocano una buonissima partita contro Lungoreno e pagano, ancora una volta, un gap fisico che la tecnica riesce comunque a compensare in parte. La RenAuto parte fortissimo e piazza un ottimoparziale di 12-0; la reazione di Lungoreno però è perentoria e si concretizza in un controparziale di 10-26, che porta avanti le ospiti, 22-26. Da qui in poi la gara si fa combattuta ed equilibrata con Lungoreno che riesce ad amministrare fino alla sirena la dote accumulata. «Contro una buonissima squadra le ragazze sono state brave a giocare con grinta - spiega coach Brancolini -. Si stanno impegnando molto e i segnali di crescita sono evidenti. Purtroppo, a volte, la paura di sbagliare o la ricerca dell'esecuzione "perfetta" ci porta a non fare le cose semplici». Le Esordienti torneranno in campo al Calderino di Monte San Pietro mercoledì 9 maggio, alle ore 18.30, per il match con il Monte San Pietro.

Basket Academy Mirabello-HAPPY BASKET 39-68 (13-10; 9-21; 5-20; 11-17), giocata giovedì 26/4. Gran vittoria per l'U14 di coach Erika Brancolini: la RenAuto espugna il campo di Terre Del Reno e consolida con merito un'ottimo terzo posto nel Girone G della fase Elite. Partita in salita con le padrone di casa che vincono il primo quarto e allungano fino al +9, approfittando dei problemi di falli delle giocatrici dell'Happy, molte delle quali gravate di tre penalità già nel primo tempo. Le rosanero però non si scompongono e con una devastante fase centrale di gara, 14-41 il parziale complessivo di secondo e terzo quarto, ribaltano completamente la gara e vanno a vincere con una prova di forza. «Le ragazze oggi sono state bravissime - commenta coach Brancolini -, hanno saputo gestire i falli nel momento di difficoltà e, soprattutto, hanno offerto una prova di squadra convincente, in cui le individualità sono state messe al servizio del gruppo. Per me è stata la miglior partita dell'anno». L'U14 tornerà in campo alla palestra Carim martedì 8 maggio, alle ore 16.30, per il match con la Bonfiglioli Ferrara.

HAPPY BASKET-Pontedera 35-48 (10-12; 12-13; 7-10; 6-13), giocata mercoledì 25/4. Tabellino: La Forgia 11, Palmisani 3, Pignieri 2, Prasal 6, Tosi 7, Borsetti, Poplawska Li. 2, Poplawska La., Panzeri 4, Mecozzi, Martinini, Zannoni. All. Rossi. Non riesce all'U18 di coach Pier Filippo Rossi l'impresa nello spareggio contro Pontedera: le rosanero giocano una buonissima gara, ma pagano nell'ultima frazione la scarsa vena offensiva. Per 30' il match rimane in equilibrio, grazie alla tenuta difensiva dell'Happy che concede pochissimo ad una squadra esperta - quintetto di sole ragazze del 2000 - ed abituata a giocare a certi livelli come quella toscana, poi, come accennato, nel quarto quarto l'attacco paga la stanchezza e Pontedera sprinta verso la vittoria. «Giusto così, ha vinto la squadra più attrezzata e pronta per certe partite - commenta coach Pier Filippo Rossi -. Siamo ancora indietro per esperienza ed attitudine al lavoro: per dirne solo una, le nostre ragazze hanno giocato per la prima volta in un anno con i 24" e con un pubblico "vero". Per quanto riguarda voglia ed applicazione, d'altra parte, non posso rimproverare nulla alla squadra. Abbiamo fatto un grande lavoro in difesa, ma in attacco abbiamo sbagliato troppi tiri facili. Per me, comunque, le ragazze sono state brave e forse, se gli acciacchi non avessero condizionato l'intensità delle ultime settimane di allenamento, ce la saremmo potuta giocare fino all'ultimo possesso». Si chiude così una stagione sorprendente in cui, oltre a risultati sportivi al di là delle attese, sono stati piantati semi importanti per il futuro: sui dodici giocatrici a roster, infatti, sei sono U16, fatto che in prospettiva lascia ben sperare.

HAPPY BASKET-Junior Ravenna 46-48 (11-10; 10-12; 10-11; 15-15), giocata martedì 23/4. Tabellino: Poplawska Li., Poplawska La. 12, Alessi 2, Poggi 2, Mecozzi 18, Martinini 2, Amzovska, Comini 2, Tiraferri 8, Gambetti, Del Fabbro. All. Brancolini. Dopo tre vittorie in altrettante gare in Coppa Emilia Romagna la RenAuto U16 di coach Paolo Rossi cede a Ravenna con scarto minimo, dopo 40' di grande equilibrio in cui i vantaggi da una parte e dall'altra non assumono mai consistenza sufficiente per tentare la fuga. Nel finale l'Happy avrebbe il tiro per provare a vincere, ma la palla non entra. «Nei primi tre quarti non abbiamo mostrato il carattere delle gare precedenti - spiega l'assistente allenatrice Cecilia Ferri - non riuscendo così a prendere il sopravvento. Nell'ultimo quarto le ragazze hanno finalmente capito come attaccare la zona, proposta da Ravenna per tutti i 40' di gioco, ma troppo tardi per piazzare l'allungo vincente». L'U16 tornerà in campo a San Lazzaro (BO) lunedì 7 maggio, alle ore 19.45, per il match con la B.S.L..