Happy Basket

Brutta sconfitta delle Under 17 sul campo della capolista Forlì. Le padrone di casa conducono fin dai primi minuti dettando subito il loro ritmo di gioco e piazzando un break che purtroppo le Sharks non riescono a ricucire, andando così negli spogliatoi con un passivo di 16 punti. Al rientro in campo l'Happy prova a mettere più intensità ma le forlivesi sono più determinate e il divario aumenta per poi arrivare al massimo vantaggio delle padrone di casa alla fine della partita. Il prossimo appuntamento è per martedì 17 dicembre per la prima giornata di ritorno. Derby con Cattolica. SEMPRE FORZA HAPPY! FORLI' - HAPPY 73-45   FORLÍ: Tampieri 7, Gemma, Pieraccini 25, Fattorini 2, Gentile 7, Farolfi, Giunchi 7, Balestra 17, Silimbani 2, Picci 2, Monti 4. HAPPY: Rocchi 4, Nanni 5, Angelino 8, Fattori, Venza, Muggioli 15, Galli, Alberani 6, Hap'yak 2, Battagliarin 5. PARZIALI: 22-10, 44-28, 58-40.

Brave ragazze… Scusate se i complimenti questa volta li faccio all’inizio, ma escono così, spontanei. Brave ragazze perché a Castel San Pietro sapevamo non sarebbe stato facile. Avversarie dure da battere, ottimo gruppo e inizio di partita complicato. Tutti gli ingredienti per un pomeriggio di grande tensione emotiva… Eppure finisce 43-58, con relativa tranquillità nel finale. Senza soffrire… LA PARTITA… Inizio da mani gelate, tanto che dopo 6 minuti il parziale è di 0-4 per noi e ha segnato solo Elena. Poi però una scintilla comincia a far muovere il Lame, che in un paio di minuti si accende e costruisce un parziale di 8-0 soprattutto grazie a Tommasini. È il momento più difficile, anche perché non si riesce ad attaccare con ritmo la difesa schierata della formazione di casa. Dopo 10’ siamo sotto 10-8: si soffre perché le nostre ragazze non riescono a sbloccarsi, a esprimersi in campo per le loro effettive capacità. Sensazione che dura solo un attimo… Il sorpasso arriva sul recupero e contropiede solitario di Cristina (13-14), poi il parziale si allunga. Erica mette il 2/2 ai liberi, Virginia va col canestro e libero supplementare che significa la prima mini fuga. Siamo 14-24 al 17’, bene così… Il secondo tempo? La carica c’è ancora ed è tanta, la dimostrazione arriva da un ritorno dagli spogliatoi a tutto gas. Al 22’ Elena sigla i due punti del 17-34, questo vuol dire che il parziale a nostro favore, dal 13-10 Lame, è di 24-4. Direi bene… Recuperiamo palloni, andiamo in contropiede e attacchiamo con buon movimento di palla anche la difesa schierata. Senza contare una difesa salita decisamente di tono nei due quarti centrali, con solo 15 punti subiti in 20 minuti. Il massimo vantaggio arriva sul 22-43 del 29’ e porta la firma di Laura. Nel quarto periodo la difesa è un po’ allentata e il Lame rientra a -12 sul 37-49: a questo punto i canestri decisivi (tre consecutivi) li mette a segno Alessandra. Finisce 43-58 con un tabellino che recita la presenza di cinque ragazze tra gli 8 e i 12 punti. Distribuzione di responsabilità, deve essere sempre così… FINALE… Due cose. La prima: brave, ancora brave... La seconda: guai a essere soddisfatte. Abbiam vinto la seconda partita di campionato, la stagione è lunga e quello che vogliamo è che vi migliorate sempre di più… Testa alta, sempre… POL. LAME – RIMINI HAPPY BASKET 43-58 LAME: Grazia, Zuppa, Saibene 6, Grossi, Isidoro. Gerardi, Farné 7, Tommasini 18, Bonfreschi 2, Manaresi 9, Bianconcini 1. All.: Franceschi. HAPPY: Forastieri 2, Pandolfi 10, Bonvicini 10, Zamboni 2, Anderlini 4, Prasal, Raffaelli, Tosi 12, Palmisani 8, Pigneri, La Forgia 2, Bacchini 8. All.: Brancolini. PARZIALI: 10-8, 17-26, 25-43.

Continuano le domeniche dedicate al Centro Tecnico Federale “Azzurrina”. Il progetto è dedicato alle ragazze nate nel 1999 e 2000 e per domenica 8 dicembre l’appuntamento è a Castel San Pietro (Palestra Alberghiero, Viale delle Terme 1054). Per l’allenamento, previsto dalle 10 alle 12.30, è stata convocata anche la nostra Claudia Girelli. Questo l’elenco completo delle convocate CLAUDIA GIRELLI – HAPPY BASKET RIMINI Nicol Angella – Valtarese Arben Arat – Vis Basket Cervia Laura Cremona – Libertas Calendasco Giorgia Fera – Sporting Club Cattolica Laura Garaffoni – Virtus Cesena 2010 Elisabetta Ghigi – Basket Save My Life Chiara Giacchetti – Vico Basket Alice Giorgetti – Scuola Basket Faenza Chiara Lorenzini – Fortitudo Rosa Viviana Lucca – Vico Basket Giorgia Maniero – Libertas Calendasco Greta Mantovani – Pallacanestro Calderara Elena Montanari – Libertas Calendasco Matilde Mordenti – Virtus Cesena 2010 Susanna Munari – Basket Parma Claudia Pallotta – Fortitudo Rosa Benedetta Periti – Basket Val D’Arda Francesca Raffaelli – Pallacanestro Calderara Beatrice Ruini – Nazareno Carpi Anna Salvadego – Bonfiglioli Ferrara Serena Soglia – Scuola Basket Faenza Francesca Venturi – Fortitudo Rosa Chiara Venturoli – Magika Pallacanestro Sara Zavalloni – Vis Basket Cervia

La Ren-Auto finisce ko al Flaminio contro Massa in una partita nella quale le ospiti sono state quasi sempre avanti e hanno messo insieme il break decisivo a fine secondo quarto. Un po’ punitivo il -16 finale (47-63), ma nel conto ci vanno anche le assenze di Re e Zamagna e l’indubbio valore della squadra ospite, trascinata dalle sorelle Morigi. L’alba della gara vede le nostre scattare meglio dai blocchi (5-0), ma ben presto Massa si riprende e dopo 7 minuti il tabellone del Flaminio segna 7-15. Giulia Morigi è molto precisa dalla lunga distanza e trova spesso spazio a sufficienza per prendere il tiro. Nell’Happy un’ottima Alberani mostra buona mano nel primo quarto e con una bomba riporta sotto la squadra sul 14-18 del 9’. La distanza è ridotta, ma la Ren-Auto non riesce a bloccare la spinta e l’attacco delle ospiti, che volano sul 18-30 del 14’. Più avanti nel periodo ecco una bella reazione di carattere: in pochi secondi 2/2 ai liberi di Angelino, recupero di Rattini sulla rimessa e assist per il piazzato di Saponi da due punti con la difesa non schierata. Siamo 27-34 al 17’ col match tutto sommato ancora in bilico, ma è qui che, improvvisamente, Massa scava il solco decisivo. L’inerzia è tutta dell’Happy ma le ospiti hanno la freddezza di mettere a segno due bombe in due azioni consecutive per il 27-40 al 19’. Nella ripresa Massa raggiunge anche il +20 quando sale 30-50 e, con le difese a salire di tono, la Ren-Auto non riesce ad avvicinarsi nel punteggio con pericolosità. Al 30’ il punteggio dice -17 (35-52), con l’ultimo sussulto che arriva sulla bomba di Rattini al 33’ (39-52). L’Happy però non si avvicina ulteriormente e l’ennesima tripla di Giulia Morigi chiude definitivamente il match (43-59 al 36’). Finisce 47-63, prossimo appuntamento domenica 8 dicembre a Faenza. REN-AUTO – MASSA 47-63   REN-AUTO: Angelino 7, Alberani 8, Battagliarin, Saponi 17, Rattini 10, Galli 2, Montuori 3, Munini, Vandi, Pironi. All.: Dimitrova. MASSA: Fantoni, R. Morigi 16, G. Morigi 26, Bargellini 5, Donati 9, Ricci, Benedetti 4, Caggiari 3, Vassura, Ercolani. All.: Caroli. Arbiro: De Luigi di Rimini. PARZIALI: 14-19, 28-42, 35-52.

       CENA DI NATALE 2013   L’Associazione Happy Basket Rimini invita tutte le atlete, allenatori, dirigenti, sponsor,  famiglie e amici alla Cena di Natale che si terrà il giorno  15 dicembre ore 19 presso il ristorante Frontemare – Viale Regina Margherita n.52- Rivazzurra di Rimini L’evento sarà occasione per scambiarci gli auguri di Buone Feste,  condividere le attività sportive in corso, verrà organizzata una lotteria con numerosi premi, il tutto gustando un’ottima e abbondante cena a buffet. Siete pregati di partecipare numerosi, grazie per la collaborazione. Costo dell’evento: € 15,00 Costo bambini sotto i 10 anni: € 10,00 Per motivi organizzativi, si prega di restituire l’adesione entro martedì 10/12/2013 con pagamento anticipato ai referenti delle singole squadre. Per informazioni: Antonella 3495622225   -  Irene 3356689562        DONA UN SORRISO In occasione della serata raccoglieremo giochi nuovi incartati da consegnare all’Associazione A.G.E.O.P  (http://www.ageop.org/), impegnata nella lotta contro i tumori e le leucemie del bambino. Quanto raccolto verrà consegnato direttamente da alcune atlete dell’Happy Basket prima delle festività natalizie. Grazie a tutti !!!!!  

Qua si testa la capacità di reazione. Qua si guarda a carattere, grinta e voglia di uscire da un periodo così così… La Ren-Auto, che già a Cesenatico era stata capace di riprendersi dopo la brutta prova col San Biagio (anche se è arrivato un ko), questa volta deve scalare un ulteriore gradino nel suo processo di crescita. Domani, sabato 30 novembre, al Flaminio arriva il Basket Massa (palla a due alle 18.30) e l’obiettivo è quello di fare un passo avanti e sopperire alle assenze importanti con energia e determinazione.   Tina Dimitrova, a Cesenatico il finale è stato davvero incredibile… “Già, quella penetrazione di Re sul -3, con canestro e fallo a pochi secondi dalla fine… Poi lei che si fa male al ginocchio… Al di là del libero sbagliato e della sconfitta, dispiace molto per il suo infortunio. Vediamo quale sarà il responso della risonanza magnetica. A Cesenatico eravamo anche a +15, poi abbiamo commesso qualche errore sulla loro pressione ma alla fine ce la siamo giocata punto a punto”. La prestazione di squadra è stata comunque di ottimo livello… “Sì, sicuramente abbiamo reagito e giocato meglio rispetto a una settimana prima. Ora c’è Massa, sappiamo che hanno tre giocatrici di buon valore sulle quali dovremo mettere pressione”. Com’è lo spirito della squadra? “Ottimo, c’è tanta voglia di giocare. Oltre a Re manca ancora Zamagna ma noi andiamo avanti e non ci fermiamo. Cosa chiedo alle ragazze? Di giocare di squadra e dare ognuna qualcosa di più. Dobbiamo migliorarci e giocheremo per vincere. Come sempre”.

Mettiamola così: gran parte della gara praticamente perfetta (o giù di lì) e finale un po’ a vivacchiare sulla cospicua dote di punti accumulata fino a quel momento. L’Happy Under 14 vince in scioltezza con Cervia e conquista il secondo successo stagionale dopo quello dell’esordio nella tana di Faenza. La cronaca racconta di un avvio così così, ma solo per poco... Poi le nostre ragazze prendono il ritmo e grazie agli 8 di Tosi e ai 4 di Bacchini nel primo quarto riescono già a prendere un buon margine (17-7 al 10’). Nel secondo periodo la difesa rimane tosta, con l’Happy che è brava a correre quando necessario e a giocare bene a difesa schierata muovendo la palla col giusto ritmo. Quando c’è spazio si va dentro in transizione, altrimenti si ribalta il lato spesso e volentieri e vengono trovate le soluzioni migliori. Ottimo basket e un segnale arriva dalle sei atlete che vanno segno nel secondo periodo. Distribuzione di responsabilità e pericolosità diffusa tra tutte le nostre ragazze. Il risultato è un confortante +22 al 20’ in cui le note positive sono davvero tante (38-16). E la ripresa? Si inizia fortissimo ma il terzo periodo è delle ospiti (49-30 al 30’). In dirittura finale però le nostre ragazze trovano il massimo vantaggio che arriva sul recupero più canestro di Bonvicini. Siamo a +27 (57-30 al 33’) e va tutto alla perfezione. Poi un po’ di rilassamento, ma la gara era e rimane totalmente nelle mani dell’Happy. Finisce 63-48. Prossimo appuntamento domenica in casa del Lame. FORZA HAPPY!!! “E la poesia?” “Prossimamente…” HAPPY BASKET RIMINI – VIS BASKET CERVIA 63-48   HAPPY: Forastieri 2, Zamboni, Bonvicini 6, Bacchini 11, Anderlini 6, Prasal, Raffaelli 5, Tosi 13, Palmisani 8, Gobbi, Pigneri 10, La Forgia 2. All.: Brancolini. CERVIA: Guidi 8, Del Vecchio 1, Rosso 11, Bartolucci 19, Montalti, Bedei, Lucchi, Diop 6, Ravaglia 3. All.: Montanari. PARZIALI: 17-7, 38-16, 49-30.

Alla palestra Bertola vince il Lame, con la gara che si è mostrata assai equilibrata per i primi tre quarti e ospiti poi brave a piazzare lo spunto decisivo nel finale. I primi punti dell’Happy sono di Galli (tripla), poi è Muggioli a salire in cattedra con sette punti consecutivi. I liberi di Angelino a inizio 2° periodo mandano l’Happy sul 15-11, con le nostre ragazze avanti di due o quattro punti fino al 19-15. Poi il Lame torna sotto e con una scatenata Venturoli riesce addirittura nel sorpasso con un parziale di 6-0 (19-21). Al riposo l’Happy è sotto di 3 (20-23) e nella ripresa si viaggia a elastico, con Lame a +6 sul 22-28 e nostre a recuperare con il canestro da tre di Alberani (27-28). La gara però in questo momento è in mano alle ospiti, che tornano presto a +6 e arrivano anche a +8 a 7 minuti dal suono della sirena (35-43). Il riavvicinamento è opera di Muggioli, con la tripla del 44-47 che fa sognare pure l’aggancio. Siamo a 3’30” dalla fine e ci sono solo tre punti da recuperare, ma di qui in poi il Lame ricomincia a segnare e l’Happy non trova più la strada del canestro. Finisce 44-53. HAPPY BASKET RIMINI – POL. LAME 44-53   HAPPY: Brattoli 2, Nanni 1, Angelino 6, Fattori, Venza 4, Muggioli 22, Galli 3, Alberani 3, Hap’Yak, Battagliarin 3. All.: Casadio. LAME: Bartolini 8, Cristofori 2, Giorio 2, Farolfi 5, Curati 4, Vaccari 2, Gualandi 2, Filiteri 2, Venturoli 11, Martelli 9, Gnudi 6, Tinarelli. All.: Morigi. PARZIALI: 13-11, 20-23, 33-35

Si può giocare bene, a tratti anche MOLTO bene, e perdere. Ci sta, si dice, anche se a volte fa male. A Cesenatico l’Happy gioca bene di squadra, va avanti, soffre il ritorno delle locali ma ha un carattere di ferro e se la gioca fino agli ultimi spiccioli di gara. Sul -3 a pochi secondi dalla fine Re va in penetrazione, segna e subisce fallo. Lì però ecco il patatrac: infortunio al ginocchio. Dalla panchina entra Vandi che però purtroppo sbaglia il libero supplementare. Si cerca di far fallo, ma la penalità è assegnata solo a un decimo dalla fine e Annalisa Brandolini chiude ogni discorso con l’1/2 finale. 60-58, peccato davvero… La Ren-Auto è stata sempre avanti, anche se nei primi due quarti il massimo vantaggio non ha superato i 5 punti (14-17 al 10’ e 24-28 al 20’). Tanta concentrazione e determinazione nell’attaccare la difesa a uomo: i movimenti sono quelli giusti e anche la difesa tiene. Là dietro l’Happy stringe ancora di più a inizio ripresa, soffocando ogni iniziativa di Cesenatico e consentendo alle nostre di allungare fino al massimo vantaggio di +15 (26-41 al 24’). Lì però il coach di casa Giunchi piazza una zona press che crea qualche grattacapo e permette a Cesenatico di recuperare palloni e ridurre il margine. Al 30’ la Ren-Auto è ancora a +6 (37-43), ma nel quarto periodo viene raggiunta e superata, con le padrone di casa che raggiungono anche il +5 al 35’. In casa Happy però non c’è nessuna voglia di mollare. Si lotta, si combatte, con Rattini che infila una tripla importante e Saponi che fa altrettanto per il nuovo sorpasso sul 50-51. Gli ultimi minuti sono davvero molto concitati e contrassegnati dall’estremo equilibrio. Si arriva nei 60 secondi finali con Cesenatico in vantaggio e a decidere tutto è l’azione già citata a pochi secondi dalla sirena. Peccato per la sconfitta e peccato soprattutto per l’infortunio a Re. Non è facile ma bisogna alzare la testa e reagire!!! FORZA HAPPY!!! POL. 2000 CESENATICO – REN/AUTO HAPPY BASKET 60-58   CESENATICO: Biguzzi 4, A. Brandolini 10, Camporesi 4, Carluccio 3, Sanelli 14, Pallareti 7, C. Brandolini 8, Farneti 2, Panzavolta, Valentini 8. All.: Giunchi. REN-AUTO: Angelino 5, Re 23, Alberani 2, Battagliarin, Saponi 18, Ferrari, Rattini 7, Montuori 1, Vandi 2, Pironi. All.: Dimitrova. Arbitro: Medici di Cesena. PARZIALI: 14-17, 24-28, 37-43.

È con una splendida vittoria che le Under 13 Happy Basket debuttano nel campionato 2013/2014. Alla palestra Bertola l’avversario di turno era il Russi, squadra decisamente di ottimo livello, e le nostre hanno cominciato con l’atteggiamento migliore, hanno proseguito con grinta e determinazione e hanno finito con l’esultare alla sirena del 40’. Gara sempre molto tirata quella andata in scena questo pomeriggio. Fuori il diluvio, fulmini e saette, dentro tensione ma anche tantissime buone giocate, individuali e di squadra. A rompere il ghiaccio nelle marcature è Pigneri, autrice di un’eccellente partita. Per lei i primi quattro punti di squadra, con il Russi che riesce a sbloccarsi dal campo solo dopo qualche minuto. Il vantaggio dell’Happy non assume dimensioni considerevoli e così alla prima fiammata le ospiti riescono a tornare sotto. I primi punti del capitano Prasal tengono avanti le nostre, con il canestro di Lisa Poplawska a mettere il sigillo sul 13-10 di fine primo periodo. Nel secondo quarto la musica non cambia. Un refrain di grande tensione emotiva. Difesa buona, spaziature in attacco eccellenti ed ecco che, nonostante non arrivi mai uno strappo consistente, l’Happy riesce a fare gara di testa e andare al riposo lungo avanti di cinque punti (25-20). Nella ripresa è ancora Pigneri a fare il bello e il cattivo tempo e a trovare punti molto importanti per mantenere viva la partita. Il match diventa ancora più equilibrato, con il Russi che sale di tono e nel quarto periodo opera il sorpasso (+2). Le nostre però non hanno nessuna intenzione di mollare o di abbattersi, anzi… Testa alta e sguardo grintoso come sempre. Ci si batte su ogni palla, per ogni centimetro del campo… Si decide tutto nell’ultimo minuto e al 40’ arriva la tanto sospirata vittoria, 49-47. Era la prima partita contro una grande squadra… Bravissime… HAPPY BASKET RIMINI – BASKET CLUB RUSSI 49-47   HAPPY: La Forgia, Forastieri 6, Pigneri 20, Zamboni 7, Laura Poplawska, Prasal 10, Stocchi, Panzeri, Lisa Poplawska 2, Gobbi 4. All.: Brancolini. RUSSI: Montanari 18, Steppic 2, Naldi 2, Ortolani 4, Giacomini, Rossi 2, Casadio 6, Pretelli 2, Rontini 3, Paramatti 2, Burbassi 2. All.: Belosi. PARZIALI: 13-10, 25-20, 35-32.