Happy Basket

Happy subito in vantaggio con un +4 che viene sostanzialmente sempre difeso nonostante Lugo piazzi una zona 2-3 a metà del secondo quarto. Zona che è stata subito punita con una bomba di Alberani e una di Battagliarin. Massimo vantaggio il +14 nell'ultimo quarto. Prestazione molto buona di Angelino, presente in ogni dove, e buona prestazione difensiva di Nanni. Si chiude l’anno con una vittoria per le Under 17, prossimo appuntamento il 15 gennaio in casa con Faenza. FORZA HAPPY!!! LUGO-HAPPY 54-66 LUGO: Lugaresi, Montanari 13, Lodolili, Pirazzoli 15, Rani 6, Plazzi 4, Tondili, Fioretti 8, Greco 2. HAPPY: Nanni 9, Angelino 15, Fattori, Venza, Muggioli 14, Alberani 11, Girelli 4, Hap’yak, Battagliarin 8. PARZIALI: 17-21, 31-39, 42-53.

Overtime e referto giallo. Davvero un peccato, ma questa partita delle nostre Under 17 ha saputo regalare tante emozioni. Partite con uno svantaggio davvero consistente, le Sharks hanno reagito alla grande. All’inizio non funzionava niente e l’approccio non è stato dei migliori, tanto che il punteggio sul tabellone della palestra Bertola segnava un eloquente 8-28 al 13’. Poi piano piano la rimonta. Prima con un -17 all’intervallo (14-31) che comunque faceva rimanere abbastanza sicura Cattolica, poi con un -12 del 30’ che metteva alle ospiti qualche dubbio in più. Grande determinazione delle nostre ragazze nel cercare di recuperare qualsiasi pallone, grande attività sulle linee di passaggio e difesa che nel quarto periodo s’è fatta asfissiante. Si va al supplementare, che purtroppo arride alle ospiti, ma la reazione c’è stata e da qui bisogna ripartire. HAPPY-CATTOLICA 57-61 (OT) HAPPY: Brattoli, Nanni 4, Angelino 10, Fattori 4, Venza , Muggioli 19, Galli, Alberani 4, Girelli 8, Hap'yak, Battagliarin 6. CATTOLICA: Cancellieri 6, Lazzanini 22, Ciavatta, Alushi 3, Semprini 2, Fera 4, Rossarollo 4. PARZIALI: 6-19, 14-31, 29-41, 49-49.

Bella prova per la nostra Under 13, che alla palestra Bertola batte nettamente Forlì e resta in testa alla classifica con quattro vittorie e una sconfitta. Nell’83-24 finale spicca la buona distribuzione di punti che segnala come le ragazze abbiano saputo diventare a turno protagoniste. Miglior marcatrice Laura Brattoli, con cinque in totale in doppia cifra e due poco sotto a 8. L’unico vantaggio dell’Aics arriva all’inizio, sul libero di Dogheria (0-1), poi le piccole-.grandi Sharks hanno subito un sussulto, recuperano palloni su palloni e volano in vantaggio. Aurora infila il primo canestro di squadra, Giorgia domina con otto punti nel primo quarto e Rachele raggiunge quota 6 ma soprattutto lavora molto bene e con grande energia a rimbalzo. Al 10’ è 22-6, con Forlì che poi tiene testa alle nostre in un secondo quarto abbastanza equilibrato e che non cambia di molto il margine (38-16 al 20’, per le ospiti bene Livornese, per l’Happy grande Alessia). Di ritorno dagli spogliatoi si ricomincia a spingere, con Laura Brattoli scatenata e molto brava a muoversi sui tagli. Si va bene anche a difesa schierata, le spaziature sono quelle giuste e il vantaggio aumenta. L’Happy gioca con concentrazione e con continuità, con ottimo atteggiamento. Segna anche Giulia, canestro meritatissimo per la voglia e l’energia con la quale ha giocato. Finisce 83-24. Bene così, prossimo appuntamento dopo le vacanze, il 10 gennaio, in casa di Russi. FORZA HAPPY!!! HAPPY BASKET RIMINI – AICS FORLÍ 83-24 HAPPY: La Forgia 10, Forastieri 8, Pigneri 12, Stocchi, Zamboni 8, Laura Poplawska 5, Prasal 11, Brattoli 14, Gobbi 10, Lisa Poplawska 3, Grassia 2, Stambazzi. All.: Brancolini. AICS: Villi 2, Nanni, Zecchini, Mescolini 2, Biserni 2, Ricci, Borsow 4, Livornese 7, Bazzocchi, Gardelli 2, Zaccheroni 2, Dogheria 3. All.: Domeniconi. PARZIALI: 22-3, 38-16, 60-22.

Ieri mattina una delegazione dell’Happy ha consegnato i doni raccolti in queste settimane ai piccoli pazienti del day hospital di oncoematologia pediatrica all’ospedale Sant’Orsola di Bologna. La raccolta di giochi è stata resa possibile tramite l’aiuto di tutte le famiglie delle nostre piccole atlete, che per questo ringraziamo, e col tramite di Ageop, l’Associazione Genitori Ematologia Oncologia Pediatrica che porta assistenza e accoglienza ai bimbi affetti da patologie leucemiche e tumorali. Attimi sinceramente molto toccanti che non possono essere dimenticati. Non per inutile retorica, ma osservare quei bimbi che sorridono all’arrivo di Babbo Natale è qualcosa che non può essere scordato. Festa in reparto, dolci e strenne natalizie. Siamo onorati di aver avuto una piccola parte in questo piccolo momento di aiuto e svago per i bimbi meno fortunati.

L’ultima gara prima di Natale non è andata come tutti speravano. Contro una squadra alla portata, la Ren-Auto non riesce mai a mettersi in ritmo e finisce col perdere 35-44. Troppi gli errori al tiro (percentuali bassissime), col 3/14 ai liberi a rappresentare bene quello che si è visto al Flaminio. Carlotta Zecchi sempre sopra nel punteggio, anche se non con margini considerevoli (max +12 nel secondo tempo). Il basso punteggio e la prova sottotono dell’Happy però ha consentito alle ospiti di portare a casa meritatamente il match. Nel quarto periodo qualcosa si recupera, ma a ogni azione degna di nota (poche) corrisponde una palla persa (addirittura 18 alla fine, decisamente troppe). Pessimo l’atteggiamento, la squadra ospite finisce col +9 e con una vittoria indiscutibile. REN-AUTO VS CARLOTTA ZECCHI 35-44 REN-AUTO: Angelino 6, Alberani 2, Battagliarin, Saponi 11, Ferrari ne, Rattini 9, Galli, Montuori 2, Vandi 3, Pironi. All.: Dimitrova. CARLOTTA ZECCHI: Stanzani 12, L. Luppi, Bolognesi 5, A. Luppi 11, Solaroli 2, Zanelli, Biavati 3, Bergami 11. PARZIALI: 7-11, 16-24, 26-33.

SOF-FE-REN-ZA. Chiaro? Sofferenza, sofferenza, sofferenza. Ohhh… Scusate, ma dopo lo sfogo andiamo un po’ a raccontare per chi non c’era questa Ravenna-Happy Under 14. I fatti dicono che le nostre ragazze sono imbattute e con la vittoria alla palestra Morigia (35-50) ottengono il quinto successo in altrettanti incontri. I fatti però dicono anche che per tre quarti non si è giocato proprio benissimo… Troppe paure, poca intensità, difesa rivedibile e quella mancanza di aggressività che questa squadra non si può permettere. Anche se siamo imbattuti. L’aggressività ci deve essere sempre. Ragazze, si possono sbagliare anche i canestri più facili, ma poi giù le ginocchia e pronte a difendere al 100%. All’inizio non è stato così. Avvio a basso ritmo (4-0), due o tre minuti discreti (6-8 per noi al 5’) e poi nebbia. Come quella che c’era al ritorno dalle parti di Cervia. Nebbia fitta, buio in campo, le avversarie sono lasciate giocare troppo facilmente e il nostro attacco fatica tantissimo anche nel più elementare ribaltamento di palla. 10 pari al primo quarto, poi vantaggi che oscillano, per l’una o per l’altra squadra, sempre di poco. Si rientra negli spogliatoi sotto 18-14, cioè con 6 soli punti segnati nei 15 minuti finali del primo tempo. Le nostre ragazze hanno dimostrato di saper fare di più, molto di più. L’avversario è tosto, ma le potenzialità per fare meglio ci sono. Rientrate in campo dopo la pausa lunga, ecco che sembra mettersi veramente male, con Ravenna che sale al 23’ sul 26-15. Poi la vera svolta, l’inversione a “U”. Recuperi, difesa asfissiante, canestri in campo aperto e gioco che migliora anche a difesa schierata, anche se rimangono tantissimi i canestri sbagliati da un centimetro. La reazione però c’è e quella è la base per la rimonta. Cristina mette un canestro con fallo, Virginia infila punti importanti e troneggia a rimbalzo, Alessia segna allo scadere del quarto per il 31-28. L’Happy adesso è vicina a Ravenna, col sorpasso che arriva sul coast to coast di Cristina al 32’ (31-32). Adesso la squadra è entrata in ritmo e per la fuga è solo questione di tempo, con Alessandra fondamentale per tutta la partita e dal buon rendimento anche nel finale. Al 37’ è praticamente finita (33-42), col +15 finale che è veramente significativo (35-50). L’ultimo quarto è stato vinto 22-4. L’obiettivo, ragazze, adesso è giocare con continuità. Sempre. Dal primo al quarantesimo minuto. Ok? FORZA HAPPY!!! E su la testa… JUNIOR RAVENNA – HAPPY BASKET RIMINI 35-50 RAVENNA: Marchetti 1, Pieri, Fedriga, De Rosa 4, Pasi 2, Tassinari 1, Fabbri 6, Fiumana, Scacco 2, Ullo 2, Domini 17. All.: Franchetti. HAPPY: Pandolfi 10, Bonvicini 2, Zamboni 3, Bacchini 19, Raffaelli, Tosi 14, Palmisani, Gobbi, La Forgia, Pigneri 4, Anderlini. All.: Brancolini. PARZIALI:  10-10, 18-14, 31-28.

Bastano un paio di fiammate all’Happy Under 14 per portare a casa la quarta vittoria in altrettanti incontri in questo inizio di campionato. Alla palestra Bertola questa volta è cadere è il Club Atletico Faenza (60-47), una delle squadre più accreditate del girone che aveva fin qui perso con Cervia ma poi aveva battuto le “cugine”, le concittadine della Scuola Basket. L’Happy trova buon ritmo in attacco nel primo quarto, con ben 7 giocatrici a punti in 10 minuti e la squadra che gira molto bene (4 per Alessandra ed Elena, 2 per Cristina, Erica, Lucia, Virginia e Anna). La difesa pero è bucata da Ghezzi e il vantaggio al 10’ non è poi così consistente (18-13). Nel corso del secondo quarto altra mini accelerazione delle nostre che arrivano anche a +10 con ottimi momenti di pallacanestro, poi però Faenza torna sotto e le Sharks si bloccano non riuscendo ad incrementare il vantaggio (31-24). La vera svolta arriva di ritorno dagli spogliatoi. L’Happy ha la faccia giusta e gioca con intelligenza, tanto che in pochi minuti si trova meritatamente a +14 sul 42-28 con un break che lascia di sasso le giocatrici avversarie. Sul finire del terzo quarto però il Club Atletico riesce in qualche modo a ridurre il margine e andare sotto i dieci punti di svantaggio, rimettendo così in discussione il match (44-37 al 30’). Sull’onda lunga del recupero e del rendimento di Ghezzi, Faenza si trova a 4 minuti dalla fine sul -4 (48-44), ma qui ecco l’altra fiammata dell’Happy che chiude l’incontro: 8-0 in un paio di minuti con i punti di Anna e Alessandra e partita chiusa definitivamente in cassaforte. Bene così, ma ora subito con la testa giusta e concentrate. Mercoledì si rigioca: si va in trasferta a Ravenna. FORZA HAPPY!!! HAPPY BASKET RIMINI – CLUB ATLETICO FAENZA 60-47 HAPPY: Pandolfi 14, Bonvicini 4, Bacchini 11, Anderlini 4, Prasal, Brattoli 2, Raffaelli 2, Tosi 7, Palmisani 14, Pigneri 2, La Forgia. All.: Brancolini. CLUB ATLETICO: Salvatori 11, Mouharrar 4, Ghezzi 18, Ragazzini 4, Patuelli, Strada 4, Diagne 2, Roland, Spagnoli 4. All.: Ceroni. PARZIALI: 18-13, 31-24, 44-37.

Gran bella festa ieri sera al Ristorante Frontemare per tutto il gruppo Happy Basket, dalle piccole del minibasket alla squadra di serie C. Presenti le piccole atlete, le famiglie, staff e dirigenza per un momento di celebrazioni in vista del rush di partite di questa settimana e del periodo di riposo (e allenamenti)  festivo. Canti, balli, quiz a premi e un’abbondante cena a buffet, poi il momento dei regali e della salita sul palco di tutte le squadre. Ha esordito al microfono il Presidente Piomboni, che ha ringraziato i presenti e chi durante l’anno aiuta la società, a cominciare naturalmente dalla famiglia Piraccini per Ren-Auto, in sala assieme a noi per la festa. Di seguito il Presidente ha ricordato il percorso di tutte le squadre protagoniste nei vari campionati, a partire dalle Esordienti e dall’Under 13 per proseguire con Under 14, Under 15 e Under 17, finendo ovviamente con la serie C il cui ultimo impegno prima di Natale è in programma mercoledì prossimo, 18 dicembre, alle 19.50 al Flaminio. Sul palco a seguire l’intero staff tecnico della società per un saluto alle ragazze e per le premiazioni, poi via alla sfilata dei singoli gruppi, dal minibasket alla serie C, con omaggio natalizio per ogni atleta. Finale con ricchissima lotteria e anche con un momento di solidarietà. Una delegazione Happy Basket consegnerà infatti i regali natalizi giovedì prossimo all’Ageop, Associazione impegnata nella lotta contro i tumori e le leucemie del bambino. Ringraziamo anche in questa occasione le famiglie che hanno voluto aiutarci ed essere così vicine all’iniziativa di solidarietà.

In una partita decisamente dai due volti, la Ren-Auto gioca con grande carattere ma non riesce a battere la Salus Bologna alla palestra Bertola (42-50). A inizio gara le percentuali assistono le Sharks, con triple e buone conclusioni in attacco, ma la difesa fatica ad arginare Margelli (suoi i primi 6 punti della Salus) e soprattutto Pettazzoni. L’Happy va sotto anche di 10 e chiude il primo quarto sul -8 (15-23), ma la reazione a inizio secondo periodo c’è e risulta efficace. Al 15’ la gara è tornata tutto sommato in equilibrio, con le riminesi sotto di sole due lunghezze (25-27) e difesa che torna a mordere come nei momenti migliori. Da questo momento in poi però la partita perde di ritmo, le percentuali calano e nessuna delle due squadre riesce ad accumulare break consistenti prima dell’intervallo (27-31). Nel terzo periodo torna a essere molto efficace sotto canestro la lunga Pettazzoni e la Ren-Auto va sotto 29-37 prima di trovare una tripla con Rattini che riaccende gli animi. L’Happy però in questi attimi di gara non riesce a trovare buone conclusioni e al 30’ si ritrova ancora sotto (32-40). Sul 34-44 sembra davvero finita, ma le nostre hanno un ultimo sussulto con Rattini, Angelino e Saponi. C’è aggressività difensiva, corsa e siamo a -6 con 5’ ancora sul cronometro (40-46). La rimonta però si ferma lì, le giocatrici della Salus fanno valere il mestiere e chiudono sul +8. Prossimo appuntamento mercoledì al Flaminio contro il Carlotta Zecchi Reno. FORZA RAGAZZE!!! HAPPY BASKET RIMINI – SALUS BOLOGNA 42-50 HAPPY: Angelino 6, Alberani 7, Battagliarin, Saponi 6, Rattini 10, Galli 2, Montuori 7, Munini, Vandi 4, Pironi. All.: Dimitrova. BOLOGNA: Frabetti 2, Indirli 4, Boschetti 8, Bernardi, Pettazzoni 22, Melloni, Margelli 10, Palasciano, Trombetti 4, Garganelli. All.: Garganelli. Arbitro: Ugolini di Cesena. PARZIALI: 15-23, 27-31, 32-40.