Happy Basket

Sono le nostre atlete più piccole a partecipare a campionati e ad andare in giro in trasferta. Sono le Esordienti e dovremmo definirle “piccole”, ma in campo sono grandi, grandissime, fenomenali. A due partite dal termine l’Happy Basket è prima in classifica e oggi a Faenza è andata in scena la partita certamente più dura di questa stagione. Il primo quarto vede in vantaggio Faenza (8-2) ma le baby sharks non si arrendono e finiscono il secondo quarto 11-17. Poi la corsa alla vittoria porta le nostri giovani atlete a difendere aggressivo e a non concedere nulla. La partita termina 21-33, la squadra rimane imbattuta. Tutte le componenti hanno dato il loro apporto: da Forastieri e Zamboni in regia, le piccole 2002 La Forgia, Pignieri, Caroni e le due gemelle Popolaska che danno filo da torcere all’avversario. Da citare poi a rimbalzo la presenza di Prasal, Brattoli e Gobbi. Da non dimenticare la nuova entrata Panzeri, figlia d’arte già molto brava in campo. La seconda sfida, sempre contro Faenza, è in programma mercoledì alle 19 alla Bertola. Vi aspettiamo!!!

È in programma domani sera nel palazzetto dello sport di Calendasco (palla a due alle 21) gara2 di quarti di finale playoff tra la squadra piacentina e la Renauto. Nella prima partita, andata in scena in una palestra Carim gremita in ogni ordine di posto, le ragazze di Tina Dimitrova sono state sconfitte 46-76 dopo un ottimo primo tempo.   Coach, come ricordi la gara di sabato scorso? “Con molto piacere. Il primo tempo è stato veramente super, abbiamo giocato benissimo e abbiamo chiuso sul -7 con tanti tifosi  a esultare per noi. Nel secondo tempo siamo crollate e il -30 finale è maturato nel quarto periodo”.   Calendasco si è dimostrata squadra di eccellente livello… “Proprio così. Un team di grande qualità e non solo nelle prime cinque. Sono veramente brave ed esperte, in più tatticamente hanno proposto di tutto, dalla press a tutto campo alla box and one fino ad arrivare alla 1-3-1. Preparatissime, nulla da dire”. Qual è l’obiettivo per domani? “Giocare al massimo e alla nostra maniera. Mancherà Vandi, ma tutte le altre sono disponibili”.

Prima semifinale territoriale U13 RAVENNA - HAPPY 31-53 RAVENNA: Domini 17, De Mola 3, Fiumana 3, Marchetti 4, Berry 4, Vannucci, Pasi, Pieri, Scacco, Alboni, Fedriga, Ulio. All.: Carluccio. HAPPY: Raffaelli 15, Pandolfi 8, Bacchini 10, Tosi 6, Anderlini 5, Prasal 5, Palmisani 2, Zamboni 2, Gobbi, Bonvicini, Forastieri. All.: Brancolini. Bella vittoria di 22 lunghezze da parte dell'Happy sul campo di Ravenna nella prima partita di semifinali territoriali. Una gara giocata quasi alla perfezione dalle piccole Sharks che non hanno concesso quasi nulla alle avversarie. I punti sul tabellino descrivono solo in parte l'andamento del match e non danno conto delle ottime prestazioni di tutte e 11 le giocatrici. La difesa perfetta di Pandolfi e Palmisani che non concedono nulla... La cattiveria e la grinta di Bacchini e Raffaelli che, anche se di fronte hanno trovato una difesa agguerrita, sono riuscite a regalare punti importanti alla squadra... La velocità e la destrezza di Zamboni e Forastieri, brave a rubare palloni importanti... Poi Tosi, che non ancora cosciente delle sue possibilità aiuta nel punteggio la squadra in modo considerevole... Le nostre lunghe ancora acerbe, Prasal e Anderlini, danno del filo da torcere nell'area avversaria... Da citare anche Gobbi in difesa che non ha concesso respiro alla sua avversaria... Infine, se gli assist valessero come delle segnature Bonvicini, a parte qualche errore di distrazione, porterebbe a casa 10 punti, come gli assist importanti che ha fatto ieri. Il play poi deve essere così, dirigere la squadra e far realizzare i punti alle compagne... Detto questo testa sempre alta, ricaricare le pile e pronte per il ritorno in casa nostra. Lunedì si gioca, naturalmente sempre contro Ravenna, nella tana della palestra Bertola... Palla a due alle 18, vi aspettiamo!!!

Elena Bonvicini, Cristina Bacchini, Anna Palmisani, Aurora Forastieri. Scegliamo di dirli così, subito, i nomi delle nostre quattro splendide Under 13 che ieri, nella fase regionale del 3 contro 3 di Castel San Pietro, hanno sbaragliato la concorrenza giungendo fino alla vittoria finale. Le nostre piccole Sharks hanno battuto nell’ultimo atto, dopo due palpitanti supplementari, Faenza, e così si qualificano alle Finali nazionali in programma a Caorle l’11 e 12 maggio. Una grandissima vittoria, un successo del cuore e della determinazione in attesa di proseguire in un campionato che finora ha regalato grandi soddisfazioni ma che deve proseguire con altrettanta voglia di vincere. Complimenti piccole Sharks, si va a Caorle!!!

RENAUTO HAPPY BASKET – CALENDASCO 46-76   RENAUTO: Re 10, Vandi 5, Zamagna 4, Saponi 2, Angelino 14, Fioretti, Rattini 7, Rossi, Montuori 4, Pironi. All.: Dimitrova. CALENDASCO: Ragi 6, Castagna, Castelli 12, Caviati 2, Aurino 13, Pettinari 2, Sanguinetti 6, Milanese 11, Ercoli 17, Corsini 7. All.: Massari.   PARZIALI: 12-15, 26-33, 36-54. Una buona prima parte di gara non basta alla Renauto per porre un argine all’avanzata dello schiacciasassi Calendasco, formazione che ha legittimato il primo posto nel girone A con una netta vittoria alla palestra Carim. Non inganni però il +30 finale, le ragazze di Tina Dimitrova se la sono giocata alla grande, hanno tenuto molto bene fino al -7 del primo tempo e sono andate in crisi solo sulla pressione difensiva particolarmente marcata delle ospiti nella ripresa. Nel primo tempo l’Happy va avanti nelle prime battute di gara, poi è sempre sotto, anche se di pochi punti. In una Carim gremita e ribollente di tifo, si sviluppa una gara intensa ed equilibrata, con Calendasco a difendere forte su Re e Rattini ma con la Renauto brava a non lasciar scappare via le ospiti grazie ai punti di Angelino. A metà gara è -7, poi la squadra piacentina spacca la partita in due grazie a una press a tutto campo che recupera diversi palloni. La press si chiude a zona e l’Happy non riesce più a trovare le giuste contromisure per rimanere nel match. Al 30’ è -18 e a fine gara il tabellone dice 46-76. Peccato, ma resta un’ottima prima parte di gara che deve essere presa ad esempio in vista del ritorno di sabato prossimo.

Si gioca! Quella che fino a poco tempo fa sembrava una notizia incerta, col campionato dell'Happy appeso a una serie di risultati, si è trasformata in realtà alla fine ufficiale della regular season. La Renauto si è qualificata i playoff e l'accoppiamento è il peggiore possibile. Si va a incrociare la prima del girone A, quella Calendasco che non fa mistero di voler puntare in alto all'obiettivo massimo. La squadra piacentina ha disputato una stagione eccellente con 34 punti e primo posto nel raggruppamento emiliano. L'Happy ha tanta voglia di scendere in campo. Si gioca domani sera, sabato 6 aprile, alle 20.30 alla Carim, ritorno sabato 13 a Calendasco alle 21. Tina Dimitrova. Com'è il morale del gruppo? “Le ragazze stanno bene, ci siamo tutte. Ci siamo preparate nella giusta maniera e non vediamo l'ora di scendere in campo” Come giudichi Calendasco? “Dai risultati è evidente come si tratti di una formazione di alto livello. Sapevamo che finendo quarte ci saremmo trovate di fronte la prima dell'altro girone, quindi una buonissima squadra. Non abbiamo niente da perdere e giocheremo al massimo” Qualche istruzione particolare per la partita? “Dobbiamo giocare come sappiamo, soprattutto senza farci intimorire dalle avversarie. Abbiamo meno esperienza di loro ma soprattutto non dobbiamo avere paura. Bisogna cominciare la partita facendo quello che proviamo in allenamento. Poi vedremo”.

HAPPY BASKET – CESENA 93-40   HAPPY: Girelli 25, Muggioli 23, Brattoli 5, Bonvicini 4, Fattori 8, Bacchini 14, Palmisani 4, Rinaldi 4, Tosi 2, Nanni 4, Gasperoni. All.: Brancolini.   CESENA: Gabellini 4, Garaffoni 17, Mordenti 5, Comandini 8, Miserocchi 4, Samori 2, Casadei, Paganelli, Gabelli, Pollini. All.: Tozzi.   PARZIALI: 18-12, 41-22, 65-34.   Partita incredibile per le Under 14. Giocata di squadra alla grande, con le nostre piccole atlete che giorno dopo giorno crescono e dopo duri allenamenti e sacrifici dimostrano in campo una parte delle loro potenzialità. A parte il punteggio altissimo, c'è da evidenziare la prestazione di Girelli, la nostra lunga, che partita dopo partita migliora a vista d'occhio. Poi la nostra regista più importante Nanni affiancata dalla tenace Brattoli... Le guardie Muggioli, Bacchini e Fattori, instancabili, tutte a correre per il campo come schegge. Poi la baby lunga Palmisani, con ancora tanto da migliorare ma già con un'ottima base sulle spalle... E ha solo 12 anni... Poi la nostra baby Bonvicini: i canestri da fuori sono ormai una certezza, pochi errori per lei da fuori area... Infine grossi miglioramenti per le new entry Tosi, Gasperoni e Rinaldi...   Domenica fasi regionali del 3vs3 per Under 14 e Under 13, in bocca al lupo...

La regular season del campionato di serie C, nello specifico per quel che riguarda il girone B emiliano romagnolo, è terminata. La Renauto si è classificata al quarto posto a pari merito con la Magika Pallacanestro e farà i playoff perché proprio le pari classifica della Magika non possono accedere alla post-season. Un grande risultato per le ragazze allenate da Tina Dimitrova. Appena saremo a conoscenza nel dettaglio delle date degli scontri di playoff ve ne daremo conto. FORZA HAPPY!!! Risultati ultimo turno Renauto-Bologna Basket School 49-33 Pall. Femminile Forlì-San Biagio Ravenna Basket Massa 1947-Magika Pallacanestro 47-61 Bsl San Lazzaro-Forti e Liberi San Ruffillo 72-69 Basket Lugo Femminile-Pol. Cesenatico 2000 25-68   CLASSIFICA Bsl San Lazzaro 32 Pall. Femminile Forlì 30* Pol. Cesenatico 2000 28 Renauto Happy Basket 20 Magika Pallacanestro 20 Forti e Liberi San Ruffillo 18 San Biagio Ravenna 14* Bologna Basket School 12 Basket Massa 1947 4 Basket Lugo Femminile 0   * = una partita in meno

Se dici sedici a cosa pensi? A 16 vittorie in 16 partite, a una squadra perfetta… Lo sapete, su… Lo sapete che questa è l’occasione, la fantastica opportunità per noi di raccontarvi un campionato epico. È nostro privilegio, nostro sommo onore tratteggiare i contorni di una squadra perfetta, da 16/16. La regular season delle Under 13 si chiude così, con una vittoria netta in casa del Club Atletico Faenza. 48-66… E non è finita… “Vogliamo parlarne?” “Sì, vogliamo parlarne” “Era ora…” “Sai com’è, non è che per forza le parole escono sempre a fiumi…” “Ma adesso sì” “Giusto. Facciamo un’eccezione, perché queste bimbe, queste meravigliose ragazze, lo meritano” “Vittoria facile a Faenza?” “Sì, vittoria facile, ma solo perché l’hanno resa tale fin dal primo minuto le nostre Sharks. Anna mette il primo canestro dopo 11 secondi, Lucia fa 0-4 dopo 20”. Poi è la volta del nostro capitano, Elena, che dopo un minuto fa 0-6. Infine il libero della Cri, 0-7”. “A tutto gas…” “Col piede pigiato sull’acceleratore, ma soprattutto con quella sensazione di gioco di squadra che fa applaudire tutti quelli che guardano la partita. Standing ovation”. “Eppure la partita era solo all’inizio…” “Ma poi non è stato molto diverso. Vedi, un altro canestro di Anna ci porta sul 2-15, a fine primo quarto siamo sul 6-20. Faenza mette due canestri in avvio di secondo parziale e poi ancora super break delle nostre Under 13. Dal 10-20 si arriva 10-32 col canestro di Elena, si va al riposo sul +20 (19-39) e si viaggia discretamente tranquille”. “E il secondo tempo?” “Come il primo, specialmente nella prima parte del quarto periodo. Al 35’ l’Happy è sul 34-64 con un gran bel contributo da parte di tutte le giocatrici scese in campo. La grande regia del capitano Bonvicini, i punti di Bacchini e di Palmisani (miglior marcatrice), la crescita di Tosi (12 punti), l’efficacia di Raffaelli, la difesa di Forastieri, la presenza a rimbalzo di Anderlini, l’energia di Pandolfi e Zamboni e la buona partita, pur senza punti a referto, di Prasal e Brattoli”. “Contro la terza del girone…” “Già… E questo vuol dire tante cose. Vuol dire che è il momento delle celebrazioni, innanzitutto. Della festa, della gioia, della felicità per una vera e propria impresa. Nessuno leverà mai a queste bimbe/ragazze degli splendidi mesi vissuti al massimo. Dei mesi in cui sono cresciute e hanno affrontato ogni ostacolo con la testa di chi sa cosa vuole. Giorni, settimane di allenamenti e di partite, per migliorarsi personalmente e di squadra. Unite verso un obiettivo comune. Commoventi. Vincerne sedici su sedici non è da tutte”. “Non è da tutte ma è da Happy…” “E io che ho detto, scusa? Mica considero l’Happy una squadra ‘ordinaria’… All’Happy queste cose possono succedere e infatti succedono… Però…” “Anche stavolta un però?” “Sì, anche stavolta un però. Il mio ‘però’ vale come ‘occhio’, ‘attenzione’, ‘vietato abbassare la guardia’”. “Perché la stagione non è finita…” “Vero. Vincere la regular season così è meraviglioso, indimenticabile, ma ora bisogna fare un piccolo reset del cervello. Non vuol dire spazzare via quanto di buono è stato fatto, ma semplicemente guardare avanti. Alzare lo sguardo come un centometrista dopo i primi trenta metri, quando aumenta la frequenza delle falcate”. “Gli obiettivi non mancano…” “Ora si gioca con Ravenna, pensiamo questo. Pensiamo a battere Ravenna, tutto il resto non conta…” “E non è retorica…” “No, affatto. Pensare a Ravenna è obbligatorio. Ancora per qualche giorno queste ragazze potranno tenere quel bel sorriso stampato sul viso. Poi basta. Faccia cattiva, occhi della tigre. Si riparte”. Till next… CLUB ATLETICO FAENZA – HAPPY BASKET RIMINI 48-66 FAENZA: Grandi 2, Buscaroli,Patuelli 4, Diagne 6, Ghezzi 7, Piancastelli, Manaresi 12, Mouharrar 16, Roland Martins. All.: Ceroni. HAPPY: Forastieri 1, Pandolfi 3, Zamboni 5, Bonvicini 8, Bacchini 11, Anderlini 2, Prasal, Brattoli, Raffaelli 10, Palmisani 14, Tosi 12. All.: Brancolini. PARZIALI: 6-20, 25-39, 28-52.

Rimini batte Bologna 49-33 e resta in vita per la qualificazione al quarto posto finale di regular season che garantirebbe i playoff. Per accedere alla seconda fase, l’Happy deve però guardare al risultato di Bsl San Lazzaro-Forti e Liberi San Ruffillo di domenica sera: con una vittoria delle prime, il quarto posto sarebbe ufficiale. Nell’ultima di campionato, la Renauto scatta meglio dai blocchi e con 6 punti di Re e 5 di Rattini passa a condurre 15-9 dopo i primi dieci minuti. Rubata e contropiede della stessa Re scrivono 19-9 in avvio di 2° periodo, ma la squadra emiliana riesce a chiudersi bene in difesa e il recupero è dietro l’angolo. L’attacco delle nostre Sharks si inceppa un po’, non riusciamo a mantenere la fluidità di prima e qualche canestro facile sbagliato consente a Bologna di aumentare l’entusiasmo. Qualche libero (pur non con percentuali esaltanti) e il canestro di Ranuzzi riportano la partita in sostanziale equilibrio al 18’ sul 21-17. Siccità offensiva, grande fatica ma nessuna voglia di mollare, con Re che sulla sirena di metà partita riesce a mettere in acrobazia dalla linea di fondo il 23-17. La ripresa si apre col canestro di Rinnovasi per il 23-19, ma a questo punto la gara cambia e la Renauto riesce a confezionare il break che risulterà decisivo nell’economia dell’incontro. Un tecnico ad Adami al 22’ è sfruttato con tre punti dall’Happy, che comincia così un lunghissimo parziale nel quale si riesce soprattutto a recuperare palloni e correre, ma anche a trovare buone soluzioni offensive in caso di difesa schierata. Recupero e contropiede di Rattini valgono il 30-19 al 24’, i due punti di Zamagna invece sigillano il mega parziale di 13-0 col quale Rimini va 36-19 al 27’. Ora bisogna giocare con giudizio e l’Happy lo fa, riuscendo a trovare un buon apporto da tutte le ragazze coinvolte. Quattro punti consecutivi di Fioretti valgono il 44-26 (massimo vantaggio) al 34’. Non è finita solo perché Bologna riesce a indovinare tre canestri consecutivi per portarsi sul 44-33 al 36’. A questo punto però la difesa dell’Happy non concede più nulla e a firmare la vittoria ci pensano il canestro di Angelino dopo ottima circolazione di palla e la tripla centrale di Re (49-33 a -1’30”). Finisce col +16 per la Renauto, brave ragazze! RENAUTO HAPPY BASKET – BOLOGNA BASKET SCHOOL 49-33   RENAUTO: Angelino 4, Re 18, Fioretti 4, Zamagna 4, Ferrari, Rattini 13, Montuori 2, Rossi, Vandi 4, Pironi. All.: Dimitrova. BOLOGNA: Arberti 4, Pepoli 2, Martino 6, Adami 5, Branchini 2, Rinnovasi 2, Ghizzi 2, Ranuzzi 2, D’Ascanio 2, Bazzanini 6. All.: Bedin. PARZIALI: 15-9, 23-17, 40-25.