Happy Basket

HAPPY BASKET-Magika 42-38 (11-11, 17-2, 4-14, 10-11), giocata giovedì 22/3. Tabellino: La Forgia 8, Palmisani 13, Pignieri 4, Prasal 4, Tosi 7, Borsetti 2, Poplawska Li., Poplawska La. 4, Panzeri, Comini, Zannoni. All. Rossi La RenAuto di coach Pier Filippo Rossi incamera i primi due punti della seconda fase, vincendo con la Magika un match combattuto che ha nella fase centrale il suo momento topico. Il match parte in equilibrio, ma nella seconda frazione l'Happy mette un parziale complessivo di 17-2 che la dice lunga su quanto all'efficacia dell'attacco si abbini una difesa impenetrabile. Si va al riposo lungo sul 28-13. Nel terzo quarto la situazione si ribalta, anche perché le rosanero sbagliano quattro attacchi consecutivi che avrebbero potuto mettere tra le due squadre un margine più consistente, e la Magika firma un controparziale di 14-4 che fissa il punteggio al 30' sul 32-27. Partita riaperta, ma la RenAuto è brava a non farsi sopraffare dalla fatica e ad amministrare il vantaggio fino alla sirena. «Abbiamo vinto una battaglia - commenta coach Rossi -, con cuore e carattere. Abbiamo giocato un ottimo primo tempo e avremmo potuto chiudere la partita nei primi 5', ma siamo stati un po' imprecisi. Brave loro a rientrare, approfittando del nostro calo fisico dovuto a molte giocatrici in condizioni precarie». L'U18 tornerà in campo alle scuole Bertola lunedì 26 marzo, alle ore 18.45, per il match con il Basket Cavezzo.

Basket Budrio-HAPPY BASKET 51-37 (14-12; 16-6; 9-13; 12-6), giocata domenica 25/3. Happy Basket: Novelli 15, Re 3, Fattori 2, La Forgia 4, Saponi 2, Palmisani, Pignieri 2, Prasal, Sarti, Girelli 4, Borsetti, Poplawska Li 5.. All. Rossi Abbandonate definitivamente le chances playoff, la RenAuto di coach Pier Filippo Rossi, priva di Tosi e Laura Poplawska, esce sconfitta dal campo di Budrio dopo una prova sottotono rispetto alle ultime uscite Dopo un primo quarto in equilibrio le padrone di casa allungano nella seconda frazione, approfittando della sterilità offensiva dell'Happy aggravata dall'uscita di Re, che non rientrarà più, per una botta (niente di grave) alla testa. All'intervallo Budrio è avanti di 12 sul 30-18. AL rietro in campo le rosanero reagiscono e con un parziale di 13-9 si riavvicinano sotto la doppia cifra, 39-31 al 30'. Nel quarto quarto però Budrio riallunga e va a vincere. «Brutta partita in cui purtroppo non avevamo più niente da giocarci in chiave play-off - spiega coach Rossi -. In più ho dovuto fare il possibile per dare non tenere troppo in campo le U18 che oggi - lunedì 26/3 - e giovedì giocheranno due gare fondamentali per il campionato Elite». La RenAUto tornerà in campo a Terre del Reno (FE) sabato 7 aprile, alle ore 20.00, per il match con la Basket Academy Mirabello.

HAPPY BASKET-Bianconeriba 31-54 (7-18; 4-17; 8-9; 12-10), giocata sabato 17/3. Tabellino: Del Vecchio, Nasufi 4, Pignieri 6, Pratelli 5, Hyseni, Fulgenzi 4, Kajo 4, Clementi 6, Gambetti, Zamagni, Battistel 2, Mauro Vairani. All. Brancolini E' fatale all'U13 di coach Erika Brancolini un avvio a rilento contro Bianconeriba, squadra più grande anagraficamente e fisicamente. Dopo un primo tempo in cui le ospiti si impongono con un complessivo 11-35, le gialloblu si riscattano nella ripresa che vincono 20-19. «Bene il secondo tempo dopo una cattiva partenza - commenta coach Brancolini -: abbiamo segnato 35 punti girando meglio la palla. Sono soddisfatta della difesa, anche se abbiamo ancora lacune nel capire gli accoppiamenti nei rientri difensivi. Stiamo crescendo sia di squadra, che individualmente, pur essendo sotto età». L'U13 tornerà in campo a Faenza sabato 7 aprile, alle ore 17.30, per il match con il Basket Project.

HAPPY BASKET-Mirabello 53-51 (18-13; 10-15; 17-16; 8-7), giocata domenica 18/3. Tabellino: Innocenti 4, Tiraferri 10, Ricci 2, Gambetti 20, Guiducci 2, Vergine 8, Casamenti, Mancusi, Del Fabbro 7, Mussoni, Kajo, Fulgenzi. All. Brancolini Vittoria di gran carattere quella che l'U14 di coach Erika Brancolini coglie con Mirabello. L'Happy parte fortissimo e va subito avanti di 10, poi però le ospiti recuperano e il primo tempo si chiude in perfetta parità, 28-28. Anche il secondo tempo si sviluppa per intero sul filo dell'equilibrio, ma le rosanero giocano con quel pizzico di intensità in più grazie al quale Mirabello resta dietro fino alla sirena. «Le ragazze hanno in maniera corale - spiega coach Brancolini -, agguerrite per tutti i 40'. Le vere squadre non si devono creare degli alibi, ma prendersi le responsabilità dei propri errori: partite come questa ci servono per capirlo e oggi abbiamo fatto un passo avanti in tal senso». L'U14 tornerà in campo a Ferrara domenica 8 aprile, alle ore 11.30, per il match con la Bonfiglioli Basket.

Bologna Basket School-HAPPY BASKET 39-42 (13-12; 4-8; 9-10; 13-12), giocata sabato 17/3. HAPPY BASKET: Novelli 6, Re 10, Fattori, La Forgia 4, Saponi, Palmisani 10, Pignieri 8, Sarti, Girelli 4, Borsetti, Poplawska Li., Poplawska La.. All. Rossi La RenAuto di coach Pier Filippo Rossi torna da Bologna con i due punti e tiene vive le speranze di play off. L'Happy Basket contro la BBS parte male e rimane senza segnare per quasi 5', poi, finalmente, si sblocca in attacco e, soprattutto, chiude il canestro in difesa: alle padrone di casa vengono concessi appena 17 punti in tutto il primo tempo e di questi ben 13 realizzati dalla lunetta. All'intervallo la RenAuto è sopra di 3 sul 17-20. Le rosanero mantengono il vantaggio per tutto il terzo quarto e a cavallo tra le ultime due frazioni indovinano l'allungo che vale il +10. La BBS si sveglia negli ultimi 3' e prova a rimettersi in partita, ma l'Happy è attenta ad amministrare la dote e a portare a casa un successo meritatissimo. «Le ragazze sono state davvero brave - spiega coach Rossi -, diversamente non si vince con 42 punti segnati. Sono molto contento, sia per il morale, sia perché possiamo ancora provare a giocarci delle chance in chiave playoff. Ho chiesto alla squadra di interpretare le ultime tre gare come se fossero tre finali: so che se siamo al completo ce la possiamo giocare con tutti. Anche oggi abbiamo tirato malissimo, ma la squadra è molto migliorata in difesa e ho visto un'altra concentrazione e una gran voglia di vincere senza mollare mai». La RenAuto tornerà in campo a Budrio (BO) domenica 25 marzo, alle ore 18.00, per il match con il Basket Budrio.

BSL San Lazzaro-HAPPY BASKET 85-36 (24-17; 23-9; 23-6; 15-4), giocata giovedì 15/3. Tabellino: Innocenti 2, Tiraferri 14, Ricci, Mescolini 4, Gambetti 4, Guiducci 2, Vergine 4, Casamenti, Mancusi, Del Fabbro 6, Mussoni, Fulgenzi. All. Brancolini L'U14 di coach Erika Brancolini perde contro l'imbattuta e fortissima San Lazzaro, ma gioca una buona gara per approccio e intensità, dando il meglio nel primo tempo e calando inevitabilmente alla distanza pur senza mollare mai. «Sono fiera di quello che hanno fatto stasera le ragazze - commenta coach Brancolini - contro una squadra veramente forte, sia tecnicamente che fisicamente. Abbiamo disputando due quarti molto intensi e mostrato progressi in diverse situazioni di gioco». L'U14 tornerà in campo alle scuole Bertola domenica 18 marzo, alle ore 11.30, per il match con la Basket Academy Mirabello.

HAPPY BASKET-BLS San Lazzaro 86-24, giocata domenica 11/3. Esce a testa altissima l'U13 di coach Erika Brancolini dalla sfida con la capolista San Lazzaro, che solo una settimana fa aveva battuto Forlì col punteggio di 116-7: le gialloblu giocano un gran primo tempo e solo alla distanza cedono a quella che è, probabilmente, la squadra più forte del campionato. «Pur con qualche assenza - spiega coach Brancolini - le ragazze hanno giocato una buonissima partita. Abbiamo lottato e tenuto due quarti contro una squadra fortissima. Fisicamente siamo un po' in difficoltà, perché più piccole di età e di stazza, soprattutto nel tenere i contatti, ma non ci siamo mai arrese. Abbiamo buoni margine di miglioramento e oggi, ad esempio, abbiamo dimostrato di essere cresciute nel tiro da fuori». L'U13 tornerà in campo alle scuole Bertola sabato 17 marzo, alle ore 17.00, per il match con il Bianconeriba.

HAPPY BASKET-Faenza Futura 78-54 (20-10; 24-16; 21-21; 13-7), giocata sabato 10/3. Happy Basket: Novelli 15, Re 16, Fattori, La Forgia 6, Saponi 3, Palmisani 12, Pignieri 18, Prasal 1, Girelli 7, Borsetti, Poplawska Li., Poplawska La. 2. All. Rossi Sul linoleum azzurro delle scuole Bertola - indisponibile la palestra Carim - la RenAuto di coach Pier Filippo Rossi affronta Faenza Futura alla ricerca di un successo che manca dal 20 gennaio. Ancora assente Tosi, coach Rossi sceglie un quintetto di partenza composto da Re, Novelli, Pignieri, Palmisani e Girelli. I primi due punti del match li realizza Re dalla lunetta. L’Happy è molto intensa in avvio, aggredisce in difesa fin dalla rimessa e gira bene la palla in attacco, mettendo a segno un immediato parziale di 10-2. Squadre giovani, ritmo alto: ne segue una partita veloce in cui si cerca di non far schierare la difesa avversaria. A trarne vantaggio sono le rosanero, forti di un maggior tasso tecnico, più organizzate e decisamente più a fuoco. Al primo mini-riposo la RenAuto è avanti 20-10. Al rientro in campo Faenza ha un altro piglio e infila un parziale di 7-2 che dimezza lo svantaggio, 22-17. Sul 23-19 coach Rossi è costretto a chiamare un time-out per “svegliare” le sue: la sospensione sortisce effetto immediato e l’Happy trova un contro-parziale di 7-0 che ristabilisce le distanze. Due liberi di Re danno alla RenAuto il massimo vantaggio, +12, sul 38-26 e il via ad un ulteriore strappo che porta le squadre al riposo lungo sul 44-26. Una tripla di Girelli in apertura di secondo tempo porta l’Happy sopra i venti punti di vantaggio, 47-26. Partita in controllo e vantaggio che tocca anche il +28 sul 56-28. A questo punto la partita vive di sussulti: prima un parziale di 13-2 riporta Faenza a -17, poi due triple di Palmisani ricacciano indietro le ospiti, che però si riavvicinano nuovamente fino al 65-47 con cui si chiude la frazione. Il quarto quarto comincia all’insegna della confusione: le squadre corrono, ma la fatica porta a tanta imprecisione di cui, nel complesso, approfitta Faenza che rosicchia qualche altro punto, raggiungendo il -14 sul 65-51. 7 punti consecutivi di Pignieri ridanno ossigeno alla RenAuto che torna sul +20, 73-53. Gli ultimi cabestri servono solo a fissare il punteggio finale: l’Happy Basket ritrova il sorriso battendo Faenza Futura col punteggio di 78-54. «Oggi eravamo quasi al completo e in settimana abbiamo potuto fare qualche allenamento in più tutte insieme - spiega coach Rossi -: contro una squadra che all'andata ci aveva creato dei grossi problemi, la partita è finita dopo 25'. Abbiamo giocato con l'intensità giusta ed il giusto ritmo, anche se non siamo ancora a posto fisicamente e se andiamo un po' in difficoltà quando entriamo nelle rotazioni. Oggi comunque abbiamo segnato quasi 80 punti e le ragazze sono state molto brave nei momenti di difficoltà a rimettere sui binari giusti la partita reagendo prontamente : è una vittoria che ci serviva per aver maggiore tranquillità». La RenAuto tornerà in campo a Bologna sabato 17 marzo, alle ore 20.00, per il match con il Bologna Basket School.

Valtarese-HAPPY BASKET 77-50 (17-9; 15-22; 25-10; 20-9), giocata giovedì 8/3. Tabellino: Poplawska La. 7, Pignieri 8, Prasal 14, Poplawska Li. 9, Borsetti 2, Panzeri 6, Comini 2, Zannoni 2, Palmisani. All. Rossi L'U18 di coach Pier Filippo Rossi comincia la seconda fase del campionato con la "comoda" trasferta a Borgo Val di Taro (PR) - 280 km circa - e deve oltretutto rinunciare a La Forgia e Tosi e schierare Pignieri reduce dall'influenza: nonostante i presupposti, tuttavia, le rosanero giocano un buonissimo primo tempo e tengono il match in equilibrio per 25', ricevendo un grande contributo dalle tante U16 impiegate. Le padrone di casa partono meglio e chiudono sul +8, 17-9, il primo quarto; l'Happy però si riprende e nella seconda frazione, appoggiandosi ad una Prasal ispirata e alle gemelle "Pop", si rifà sotto. All'intervallo le due squadre sono divise da un solo punto, 32-31. Il secondo tempo ricomincia sul filo dell'equilibrio, ma alla distanza la Valtarese aumenta pressing e aggressività fisica e, approfittando dell'inevitabile stanchezza di un'Happy "incerottata", impone il proprio gioco e va a vincere. L'U18 tornerà in campo a Faenza lunedì 19 marzo, alle ore 20.45, per il match con il Faenza Basket.

Nuova Virtus Cesena-HAPPY BASKET 45-46 (12-15; 16-16; 4-5; 13-10), giocata mercoledì 7/3. Tabelino: Poplawska Li. 5, Poplawska La. 6, Alessi 4, Poggi 2, Mecozzi 14, Muratori, Martinini 3, Amzovska, Comini 8, Gambetti, Del Fabbro 4. All. Rossi Vittoria al cardiopalma per l'U16 di coach Paolo Rossi nell'ultima giornata della prima fase di campionato: la RenAuto espugna Cesena dopo una gara punto a punto in cui le padrone di casa, sempre all'inseguimento, falliscono nei secondi finali il possibile aggancio. I parziali dei quarti rendono bene l'idea di un match in costante equilibrio in cui comunque l'Happy mantiene sempre la testa avanti, seppur con margine minimo, guidata da una solidissima prova di capitan Mecozzi e dall'ottimo lavoro in difesa delle gemelle Poplawska. «Siamo molto contenti per questa vittoria - commenta la vice-allenatrice Cecilia Ferri -, le ragazze sono scese in campo molto determinate, hanno giocato tutte e ciascuna ha contribuito al risultato finale, in particolare Mecozzi che stasera è stata determinante. In difesa dobbiamo ancora registrare qualcosa, ma nel complesso abbiamo lavorato meglio sugli aiuti. In attesa di conoscere il calendario della seconda fase, spero che anche le ragazze siano soddisfatte per quanto fatto oggi e si godano il successo».