Under 13

HAPPY BASKET-Faenza Basket Project 45-24 (11-6; 8-2; 12-14; 14-2), giocata martedì 19/2. Tabellino: Oddi 4, Gambetti C., Gambetti A. 6, Montemaggi, Pignieri 8, Gasparroni, Belhaj, Rinaldi 2, Pratelli 18, Cartoscella, Delvecchio 7, Hyseni. All. Rusin Bella vittoria per la RenAuto U13 nell'ultima giornata della prima fase di campionato: le ragazze di coach Gelo Rusin battono Faenza e superano in classifica proprio le avversarie di giornata, chiudendo al quarto posto. La vittoria è frutto soprattutto di una grande difesa, che conosce una breve pausa solo nella terza frazione con l'Happy già saldamente avanti: nel primo tempo sono appena 8, infatti, i punti totali concessi a Faenza e il risultato all'intervallo, 19-8, sa già di mezza vittoria. Come accennato le ospiti provano a rifarsi sotto nel secondo tempo, ma la RenAuto riprende saldamente in mano il match nel quarto quarto e va a chiudere in scioltezza. «Sono molto contento dell'aggressività che abbiamo mostrato in difesa - spiega coach Rusin -, le ragazze sono state davvero intense. Hanno giocato tutte e anche la partita di stasera, come le precedenti uscite, ha dimostrato che il gioco offensivo è diventato più fluido e che è aumentata la capacità del gruppo di prendersi responsabilità in attacco». Nei prossimi giorni è atteso il calendario della seconda fase che svelerà le future avversarie della RenAuto.

Faenza Futura-HAPPY BASKET 62-16 Troppo forte la capolista Faenza Futura per la RenAUto U13 di coach Gabriele Rusin: la differenza fisica tra le due squadre crea enormi difficoltà alle rosanero, sempre alle prese con evidenti mismatch, ma nonostante questo le ragazze dell'Happy giocano la loro partita e nel primo tempo, pur faticando in attacco, tengono in difesa. All'intervallo, infatti, Faenza è avanti 20-6, poi l'Happy cala alla distanza e le padrone di casa vanno via nel punteggio. «Faenza è fisicamente devastante - spiega coach Rusin -, ma tecnicamente non ci è così tanto superiore. Sono contento per come le ragazze hanno giocato nei primi 20' e, soprattutto, sono contento che abbiano visto all'"Oh, Happy Day" come difendono U16 e Serie C, perché tutto comincia dallo stare attaccato alla propria avversaria diretta. Se vogliamo crescere dobbiamo imparare dalle nostre compagne più grandi». La RenAuto tornerà in campo alla Carim martedì 19 febbraio, alle ore 16.30, per il match con il Faenza Basket Project.

HAPPY BASKET-A.I.C.S. 45-22 (9-3; 12-5; 14-6; 10-8), giocata martedì 5/2. Tabellino: Oddi 4, Prosperi, Gambetti C., Montemaggi, Gasbarroni, Belhaj 10, Rinaldi, Cartoscella 3, Delvecchio 22, Mancini, Zamagni 6, Brocchi. All. Rusin A volte gli inghippi si trasformano in risorse e così, in una settimana in cui l'influenza la fa da padrona, la RenAuto U13 di coach Gabriele Rusin vola contro Forlì trovando nuove soluzioni. Le cose si mettono bene fin dalla palla a due, col passare dei minuti l'attacco diventa più produttivo e così, dato che la difesa non perde colpi, il risultato non è mai in discussione. Da sottolineare l'ottimo esordio di Nermine Belhaj e la mano caldissima di Emma Delvecchio, top scorer con 22 punti. «Sono molto contento - commenta coach Rusin -, perché le tante assenze ci hanno costretto a ridefinire le responsabilità e la risposta del gruppo è stata super. Le ragazze sono state ordinate e si sono passate bene la palla, ma, soprattutto, in difesa sono state bravissime a sfruttare a proprio vantaggio il fatto di essere più piccole e veloci per rubare una miriade di palloni». La RenAuto U13 tornerà in campo a Faenza sabato 9 febbraio, alle ore 16.30, per il match con il Faenza Futura.

U13: LA RENAUTO PERDE, MA CRESCE

Vallarta Lugo-HAPPY BASKET 58-33 (13-5; 15-10; 8-10; 22-8), giocata venerdì 18/1. Tabellino: Oddi 4, Prosperi, Gambetti 2, Pignieri, Rinaldi 3, Pratelli 20, Cartoscella, Delvecchio 4, Zamagni, Brocchi. All. Rusin Referto giallo per la RenAuto U13 di coach Gelo Rusin in quel di Bagnacavallo, ma ancora segnali di crescita incoraggianti. Il Vallarta parte decisamente meglio e, pressando e raddoppiando in difesa, mette a segno un parziale importante nel primo quarto, 13-8. Poco a poco l'Happy si mette in partita e nella fase centrale di gara le squadre giocano sostanzialmente alla pari. Nell'ultima frazione le rosanero pagano la stanchezza, dato che le condizioni non ottimali di alcune costringono le compagne agli straordinari in termini di minutaggio, e così Lugo va a vincere con scarto fin troppo punitivo. «Anche oggi ho visto piccoli ma importanti miglioramenti - spiega coach Rusin -: contro la loro pressione non abbiamo sofferto, grazie all'ottimo lavoro di Delvecchio e abbiamo limitato le palle perse, soprattutto dalla rimessa. Dobbiamo lavorare meglio a rimbalzo e imparare a prenderci qualche responsabilità in più in attacco per non lasciare troppo peso sulle spalle delle solite. Sono comunque contento perché la nostra crescita è evidente». La RenAuto U13 tornerà in campo alla Carim martedì 5 febbraio, alle ore 16.30, per il match con l'A.I.C.S..

Faenza Basket Project-HAPPY BASKET 20-36, giocata sabato 12/1. Tabellino: Oddi 2, Prosperi 2, Gambetti, Pignieri 6, Pratelli 14, Cartoscella, Delvecchio 4, Zamagni, Hyseni 8. All. Rusin Bella vittoria per la RenAuto U13, che espugna Faenza con una prova convincente, in netta crescita rispetto al match con Cervia: le ragazze di coach Gelo Rusin mostrano un maggior ordine nella gestione dei possessi offensivi e sono aggressive dietro, al punto da concedere appena 20 punti complessivi alle padrone di casa. E così una partita nata sotto auspici non proprio buoni - in dubbio fino all'ultimo la possibilità di avere un numero sufficiente di giocatrici "sane" disponibili - si trasforma in un rinfrancante successo. «Le ragazze hanno offerto un'ottima prova - spiega coach Rusin - lavorando bene nelle spaziature offensive e, soprattutto, nei tagli a canestro. Emma Delvecchio ha dato ordine come playmaker in attacco, permettendo alle compagne di muoversi meglio senza pestarsi i piedi, mentre in difesa abbiamo aggredito e rubato molti palloni, in particolare Elektra Cartoscella che ha forzato moltissime contese». La RenAuto U13 tornerà in campo a Bagnacavallo (RA) venerdì 18 gennaio, alle ore 18.30, per il match con il Vallarta Basket.

HAPPY BASKET-Hellas Cervia 16-66, giocata mercoledì 9/1. Al ritorno in campo dopo le feste l'U13 di coach Gelo Rusin può contare solo su otto giocatrici, a causa di influenza ed infortuni vari, e così la partita con la capolista Cervia, già di per sé durissima, diventa una lotta impari. Le rosanero non partono nemmeno male, ma poco alla volta le ospiti impongono il proprio ritmo e la propria maggior fisicità e vanno a vincere nettamente. «Non sono dispiaciuto tanto per la sconfitta - spiega coach Rusin -, quanto perché ci manca continuità nell'atteggiamento: quando le cosa non vanno bene ci intristiamo e molliamo, quando dovremmo continuare a giocare con intensità, cercando di fare le nostre cose, in particolare tagli e movimento in attacco, e avere la giusta attenzione in difesa e nelle rimesse, che ci costano troppe palle perse. Dobbiamo lavorare e concentrarci sui fondamentali individuali e di squadra, perché sono ciò che dà sicurezza in campo, e non badare tanto alle sconfitte, perché la crescita non passa dai risultati, ma da quello che facciamo in allenamento e, soprattutto, dalla voglia che ci mettiamo». La RenAuto U13 tornerà in campo a Faenza sabato 12 gennaio, alle ore 18.30, per il match con il Basket Project.

HAPPY BASKET-Faenza Futura 41-44 (12-10; 16-7; 6-17; 7-10), giocata martedì 11/12. Tabellino: Oddi 2, Prosperi, Gambetti C., Gambetti A. 2, Montemaggi, Pignieri 12, Gasparroni, Pratelli 21, Cartoscella, Delvecchio 1, Mancini, Hyseni 3. All. Rusin Partita dai due volti per la RenAuto U13 di coach Gabriele Rusin: contro Faenza Futura le giovani rosanero giocano un gran primo tempo, ma finiscono le energie e, soprattutto nella terza frazione, subiscono il ritorno delle ospiti. Come spesso capita l'Happy paga contro Faenza il gap fisico, ma nei primi 20' nessuno se ne accorge, al punto che all'intervallo le riminesi sono avanti in doppia cifra, +11 sul 28-17: una difesa attenta e intensa permette all'attacco di ripartire veloce e di prendere di infilata la difesa avversaria. Il vantaggio alla pausa lunga è pienamente meritato. Nel terzo quarto, però, la RenAuto comincia ad accusare la stanchezza e cala vistosamente, incartandosi in attacco e facendo grande fatica nel contenere in difesa la fisicità avversaria. Faenza torna così in partita e impatta al 30', 34-34. L'ultimo quarto è equilibratissimo, gli attacchi segnano poco e alla fine sono gli errori ai liberi, tirati benissimo a pile cariche, a fare la differenza. «Nei primi due quarti abbiamo giocato come sappiamo fare - spiega coach Rusin -, passando e girando la palla e difendendo con aggressività. Nel terzo quarto abbiamo cominciato a difendere peggio e a giocare con egoismo; probabilmente anche a causa della stanchezza non abbiamo contenuto i loro uno contro uno, siamo state meno reattive sulle palle vaganti e abbiamo sbagliato troppi liberi, fatto determinante in una gara punto a punto». La RenAuto U13 tornerà in campo a Faenza sabato 15 dicembre dicembre, alle ore 18.30, per il match con il Basket Project.

A.I.C.S.-HAPPY BASKET 34-56 (2-19; 12-11; 8-7; 12-19), giocata domenica 2/11. Tabellino: Oddi 3, Gambetti C., Gambetti A. 8, Pignieri 26, Prosperi 1, Rinaldi, Pratelli 5, Cartoscella 2, Delvecchio 2, Mancini 9, Hyseni, Montemaggi. All. Rusin Basta il primo quarto alla RenAuto U13 di coach Gabriele Rusin per espugnare il campo di Forlì ed avere ragione dell'A.I.C.S.: le rosanero partono fortissimo e piazzano nei primi 10' un parziale di 19-2 che chiude in largo anticipo la partita, almeno per quanto riguarda la sostanza. Nella forma i due quarti centrali sono caratterizzati da un certo equilibrio, mentre nell'ultima frazione è ancora l'Happy a trovare l'allungo per il definitivo 34-56. «Abbiamo disputato una buona gara - commenta coach Rusin -: tutte hanno giocato e mostrato il giusto impegno. Contro avversarie molto più grandi di noi abbiamo fatto dei passi in avanti per quanto riguarda l'aggressività difensiva, ma ancora non basta: siamo "dolci nell'aggressività", nel senso che stiamo attaccate alle avversarie, ma senza la dovuta cattiveria agonistica, che poi è quella che un po' ci manca anche in attacco quando il gioco si fa più fisico. Dobbiamo imparare a lottare di più, a subire i contatti e a guadagnarci tiri liberi. In attacco meglio le spaziature, su cui stiamo lavorando per evitare di pestarci i piedi, e meglio l'attitudine al tiro dopo rimbalzo offensivo, senza riaprire sempre il gioco fuori». La RenAuto U13 tornerà in campo alla Carim martedì 11 dicembre dicembre, alle ore 16.30, per il match con Faenza Futura.

HAPPY BASKET-Vallarta Lugo 23-46 (14-4; 2-13; 6-17; 1-12), giocata martedì 27/11. Tabellino: Oddi, Gambetti C., Gambetti A. 2, Pignieri 2, Gasparroni, Rinaldi, Pratelli 13, Cartoscella, Delvecchio, Mancini 6, Zamagni, Brocchi. All. Rusin Dura un quarto la partita della RenAuto U13 di coach Gabriele Rusin: contro Lugo le rosanero partono fortissimo e giocano un primo quarto eccellente, poi però le ospiti, fisicamente più prestanti, si adeguano e aumentano l'aggressività difensiva, rendendo difficoltosa la circolazione di palla dell'Happy. All'intervallo lungo la partita è ancora in equilibrio, 16-17, ma nel secondo tempo Lugo scappa e allunga costantemente fino alla sirena. «Quando Lugo ha cominciato a raddoppiare a metà campo siamo andati in difficoltà - spiega coach Rusin -, perché ancora facciamo fatica a girare bene la palla contro una difesa molto aggressiva e non possiamo pensare di attaccare sempre in uno contro uno. E d'altra parte, quando difendevamo noi, stavamo troppo distanti dalla diretta avversaria. Siamo comunque solo all'inizio, sono cose su cui lavoreremo per migliorare». La RenAuto U13 tornerà in campo a Forlì domenica 2 dicembre dicembre, alle ore 15.00, per il match con l'A.I.C.S. Forlì.  

Hellas Cervia-HAPPY BASKET 59-41 (12-11; 15-17; 14-5; 18-8), giocata sabato 10/11. Tabellino: Oddi 2, Prosperi 2, Gambetti C., Gambetti A., Pignieri 7, Montemaggi, Gasparroni, Pratelli 19, Rinaldi 2, Cartoscella, Delvecchio 7, Mancini 2. All. Rusin Gioca tre quarti convincenti, ma cede alla distanza la RenAuto U13 di coach "Gelo" Rusin: le rosanero pagano il gap fisico e alla lunga Cervia si stacca e vince con un margine fin troppo "punitivo". Il primo tempo è molto equilibrato e somiglia a quello della partita d'esordio con Cesena: le padrone di casa vincono la prima frazione, ma l'Happy si aggiudica la seconda e chiude il primo tempo avanti di uno, 27-28. Nel terzo quarto Cervia scappa sul +8; la RenAuto riesce a reagire e a tornare a -3, ma l'Hellas riallunga nel finale e chiude all'ultimo mini-intervallo avanti sul 41-33. Nel quarto quarto la stanchezza, dopo una gara fisicamente tanto impegnativa, «Sono contento - commenta coach Rusin -, perché abbiamo giocato tre buoni quarti contro una squadra superiore fisicamente: in attacco bene le cose che abbiamo provato in allenamento, rimesse e spaziature, e in difesa bene l'aggressività. Nel secondo tempo abbiamo commesso un po' di errori, ma ci sta, loro sono una buona squadra e noi siamo più piccole per età e centimetri». La RenAuto U13 tornerà in campo alla Carim martedì 20 novembre, alle ore 17.50, per il match con il Vallarta Lugo.