Under 18

Tigers B-HAPPY BASKET 89-57 (18-20; 25-16; 23-12; 23-9), giocata lunedì 13/11. Tabellino: La Forgia 4, Palmisani 14, Pignieri 12, Tosi 8, Borsetti 7, Poplawska La., Poplawska Li., Bacchini 4, Bonvicini 6, Panzeri 2. All. Rossi Si sapeva che, data la forza delle avversarie, la trasferta a Forlì sarebbe stata dura per l’U18 di coach Pier Filippo Rossi, tuttavia la Ren-Auto offre 25’ di solida pallacanestro mostrando confortanti segnali di crescita, tanto più che le rosanero devono rinunciare a La Forgia, out per infortunio dopo appena 4’. L’Happy si aggiudica il primo quarto, grazie ad una migliorata circolazione di palla in attacco e ad una maggiore attenzione in difesa; le padrone di casa mettono la freccia nella seconda frazione e si va così al riposo sul 43-36. Dopo l’intervallo le Tigers aumentano l’intensità e, grazie anche alla propria superiorità fisica, costruiscono il parziale decisivo: per la Ren-AUto si fa dura e il dato statistico che riassume l’andamento del match è il 29/9 nel saldo palle perse/recuperate. Nell’ultima frazione Forlì piazza un ulteriore allungo per il definitivo 89-57, ingeneroso per quanto visto in campo. Da segnalare la consistente prova di Pignieri: 25 di valutazione, 12 punti, 9 rimbalzi, 4 recuperi, a fronte di due sole perse, e 2 assist. «Sono molto contento per quello che abbiamo fatto nei primi 25’- commenta coach Rossi -: purtroppo ad alto livello, un po’ per gli acciacchi, un po’ per il contributo non ancora sufficiente della panchina, non teniamo l’intensità fisica per 40’ e quella mentale viene di conseguenza, come dimostrano le 29, sanguinose, palle perse. Nello scarto è comunque un risultato bugiardo: abbiamo messo insieme una valutazione praticamente pari ai punti segnati, segno del buon gioco sviluppato. Stasera le ragazze si sono cercate di più con i passaggi, hanno attaccato meglio la zone-press e sono state pronte a mettere in pratica in difesa le regole su cui stiamo lavorando. Ora dobbiamo crescere in particolare nella tenuta fisico-atletica». L’U18 tornerà in campo a Bellaria lunedì 20 novembre, alle ore 20.30, per il match con Cervia.

HAPPY BASKET-Junior Basket 69-36 (20-8; 24-4; 6-16; 19-8), giocata lunedì 6/11. Tabellino: Bonvicini 3, La Forgia 14, Tosi 11, Palmisani 9, Pignieri 9, Bacchini 4, Borsetti 7, Poplowska La. 2, Poplowska Li. 4, Panzeri 6. All. Rossi Con un grande primo tempo l’U18 di coach Pier Filippo Rossi si sbarazza del Junior Basket, prosegue il proprio immacolato cammino in campionato. Come detto bastano i primi 20’ per chiudere ogni discorso: ritmo giusto, pressing e recuperi producono un 44-12 che si commenta da solo. Nel terzo quarto la concentrazione cala vistosamente e le rosanero faticano ad attaccare la zona avversaria: le ospiti si aggiudicano il parziale, ma il divario nel punteggio consente all’Happy di non correre rischi e di giocare un’ultima frazione in controllo. «Nel primo tempo abbiamo fatto le cose giuste - spiega coach Rossi -, nel secondo invece abbiamo tirato i remi in barca: ho fatto esperimenti e provato quintetti particolari in vista della partita di lunedì prossimo, ma questo non è sufficiente a giustificare il nostro calo di intensità. Capisco che non sia facile mantenere la concentrazione quando sei sopra di 32 dopo un tempo, ma dobbiamo crescere come mentalità se vogliamo giocarcela con squadre più forti. In questo senso il match di lunedì ci dirà di che pasta siamo fatte, visto che, a mio avviso, le Tigers B sono un ottima squadra non solo a livello regionale, ma nazionale: se non rimaniamo connessi per 40’ con loro non c’è partita. Sono molto contento per la partita di Borsetti, una ragazza che gioca da appena un anno: vedere miglioramenti individuali è il primo obiettivo del mio lavoro». L’U18 tornerà dunque in campo a Forlì Lunedì 13 novembre, alle ore 17.15, per il match con le Tigers Rosa B.

Aics-HAPPY BASKET 41-77 (5-26; 18-17; 14-20; 4-14), giocata domenica 29/10 Tabellino: Bacchini 11, La Forgia 20, Tosi, Palmisani 20, Borsetti 2, Pignieri 17, Bonvicini 8, Panzeri, Poplawska Lisa 2, Poplawska Laura. All. Rossi L’Under 18 di coach Pier Filippo Rossi torna da Forlì col referto rosa in tasca, dopo una partita di luce e ombre. La partenza delle rosanero è eccellente: approccio giusto, attacco che segna a raffica soprattutto da tre e difesa che concede appena 5 punti alle padrone di casa. Al primo mini-riposo il +21 è servito, 5-26. A questo punto però l’Happy si siede sugli allori e, pur mantenendo un consistente vantaggio, consegna all’Aics il secondo quarto. Le padrone di casa infatti si aggiudicano la frazione col parzial di 18-17. Il terzo quarto non va molto meglio da un punto di vista difensivo, per quanto l’Happy lo vinca, mentre la quarta frazione è decisamente più positiva con soli 4 punti subiti. Arriva una vittoria netta, + 36 sul 41-77, ma c’è ancora tanto lavoro da fare. «Fermo restando che l’indisponibilità di Tosi e Prasal incide pesantemente sulla nostra tenuta fisica - commenta coach Rossi -, non possiamo permetterci certi cali di intensità difensiva, perché nei primi due quarti questo non può dipendere da un problema di gambe, ma di concentrazione. Abbiamo subito 32 punti nella fase centrale della partita, troppi: dobbiamo crescere nella difesa sull’uno contro uno e negli aiuti, perché contro squadre più forti una tale discontinuità si paga. Avremmo bisogno di più tempo, ma il calendario è molto fitto e gli infortuni ci stanno condizionando non poco. Sono comunque contento per come abbiamo approcciato la gara e per come abbiamo difeso nel primo quarto, recuperando palloni e segnando canestri facili. Vorrei sottolineare la prova di Anna Palmisani, che ha fatto le cose giuste sia in attacco che in difesa. La prossima settimana affrontiamo Ravenna: sarà la prima di una serie di partite che ci dirà qualcosa di più su chi siamo e su dove possiamo arrivare». L’U18 tornerà dunque in campo alle scuole Bertola lunedì 6 novembre, alle ore 20.30, per il match con il Junior Basket.

HAPPY BASKET-Tigers Forlì A 69-41 (9-14; 24-16; 22-8; 14-3) Tabellino: Palmisani 12, Tosi 17, Bonvicini 2, La Forgia 22, Bacchini 3, Pignieri 5, Poplawska Lisa 4, Panzeri 2, Borsetti 2, Poplawska Laura. All. Rossi L’U18 di coach Pier Filippo Rossi vince, ma impiega 25’ a capire che le Tigers non sono un’avversaria da sottovalutare. Le ospiti infatti sorprendono l’Happy con una partenza molto aggressiva; le riminesi, d’altra parte, sbagliano tutto sia in attacco che in difesa e perdono addirittura la prima frazione 9-14. Il secondo quarto va meglio in attacco, ma dietro a Forlì viene concesso ancora troppo spazio e si va così al riposo con le rosanero avanti di un solo possesso, 33-30. Dopo l’intervallo, fortunatamente, le ragazze dell’Happy rientrano in campo con ben altro piglio e cambiano marcia soprattutto in difesa, concedendo a Forlì appena 11 punti nell’intero secondo tempo. E’ tutta un’altr partita e non c’è più storia fino alla sirena. «I primi due quarti sono stati vergognosi - non usa giri di parole coach Rossi - non siamo proprio scesi in campo: una squadra ampiamente battibile ci ha messo in difficoltà per oltre 20’. Durante l’intervallo ho chiesto alle ragazze un’altra intensità ed un altro atteggiamento e devo dire che la reazione c’è di stata. Abbiamo sottovalutato le nostre avversari e sbagliato completamente l’approccio: unica cosa positiva un discreto secondo tempo». L’U18 tornerà in campo a Forlì domenica 29 ottobre, alle ore 15.00, per il match con l’Aics.

Cervia-HAPPY BASKET 20-78 (4-17; 6-31; 4-22; 6-8) Tabellino: Pignieri 9, Prasal 9, Bonvicini 2, La Forgia 23, Tosi 12, Palmisani 4, Poplawska Laura 8, Borsetti 7, Panzeri 4, Poplawska Lisa. All. Rossi Tutto facile all’esordio per l’U18 di coach Pier Filippo Rossi: a Cervia le padrone di casa vengono immediatamente travolte dalle ragazze dell’Happy, che impiegano un quarto per ingranare in attacco, ma poi vanno via sul velluto. L’ultima frazione dà all’allenatore riminese l’opportunità di provare quintetti inediti e di dar spazio alle più giovani. «Il risultato si commenta da solo - attacca coach Rossi -, ma sono soddisfatto per l’atteggiamento difensivo delle ragazze che sono state intense e concentrate per tutti i 40’, nonostante il divario. In attacco è stato tutto troppo facile per capire a che punto siamo: serviranno test più probanti per valutazioni approfondite. Personalmente è stato comunque un esordio emozionante e sono contento per come le ragazze mi stanno seguendo». L’U18 tornerà in campo alle scuole Bertola mercoledì 25 ottobre, alle ore 19.15, per il match con le Tigers Rosa A.