Senza categoria

Domenica 22 settembre, a partire dalle ore 10.30, presso i padiglioni di Ren-Auto Piraccini (via Italia 24) saranno presentati tutti i gruppi Happy Basket che scenderanno in campo per la stagione 2019/2020. Una festa da vivere insieme a chi ci conosce già e un'occasione per incontrare nuovi amici: NON MANCATE!

HAPPY BASKET-San Lazzaro 73-50 (12-15; 23-7; 22-15; 16-13), giocata sabato 13/4. Happy Basket: Novelli 12, Nanni 2, La Forgia 11, Palmisano 12, Palmisani 2, Pignieri 6, Tosi 2, Renzi 9, Farinello 7, Borsetti, Poplawska La. 2, Lazzarini A. 8. All. Rossi. San Lazzaro: Chichinato 1, Ghigi 11, Benadduce 8, Averto 6, Muggioli 5, Raffaelli 17, Viviani 2. All. Dalè. La RenAuto è in Serie B! Inutile girarci intorno, "spoileriamo" subito il finale di una serata storica. Col successo su San Lazzaro, infatti, le rosanero di coach Pier Filippo Rossi vincono per la prima volta il campionato di Serie C e conquistano sul campo l'accesso alla categoria superiore. In una Carim gremita, San Lazzaro, pur rimaneggiata e senza nessun tipo di ambizione, non recita affatto la parte della vittima sacrificale, ma gioca la propria gara e rende alla RenAuto la vita difficile per circa 15'. Le ospiti chiudono la prima frazione in vantaggio sul 12-15; la RenAuto sbaglia qualche buona conclusione in avvio, poi si incarta un po' in attacco, ma continua a correre e a stancare le avversarie. I risultati si vedono nella parte centrale di gara: il secondo quarto, soprattutto, e il terzo sono un monologo rosanero. All'ultima pausa sul tabellone è impresso un eloquente 57-37, che trasforma l'ultima frazione in una formalità, nonostante San Lazzaro continui stoicamente a resistere. Il finale è un crescente tripudio del pubblico, suggellato dalla sirena, dai coriandoli e dal prosecco... La RenAuto è in Serie B, risultato eccezionale ed inaspettato ad inizio stagione, conquistato meritatamente da un grande gruppo di giocatrici, guidato da uno staff che ha saputo far rendere tutte al meglio. «Devo ringraziare le ragazze - attacca coach Rossi -, perché hanno fatto un lavoro straordinario. Ci siamo presi quello che, giornata dopo giornata ci siamo guadagnati sul campo».

Nome: Laura. Ruolo: Ala-Centro. Nata a: Rimini . Il: 11 settembre 1999. Un tuo pregio: altruista e determinata dentro e fuori dal campo. Un difetto: testarda e un pò pignola. Il tuo punto di forza come giocatrice: giocare in post basso e in difesa. In cosa devi migliorare? Nel tiro da fuori area e nei tiri liberi (il mio tallone d'achille). Qual è la cosa che ti piace fare di più in partita? Prendere il rimbalzo in attacco facendo canestro e sicuramente stoppare! Perché hai iniziato a giocare a basket? Alle elementari un allenatore è venuto nell'ora di ginnastica a farci provare questo sport e da li me ne sono innamorata ed è da 12 anni che lo considero la mia medicina e la mia valvola di sfogo. Cibo preferito: pizza. Musicista preferito: Jovanotti, Cremonini e molti altri... Canzone preferita: Marmellata #25 di Cesare Cremonini. Attore/attrice preferito: tanti, il primo che mi viene in mente è Johnny Depp. Film preferito: American Sniper. Lettura preferita: mi piacciono molto i libri gialli, ad esempio quelli di Agatha Christie. Il tuo giocatore di basket preferito? Perché? Sicuramente Lebron James per le sue giocate vicino al canestro, ma tifo comunque per tutti. Che cosa ti piace fare nel tempo libero? Cucinare, soprattutto dolci, ascoltare la musica, andare a camminare al mare, anche se ho veramente poco di tempo libero. Il tuo obiettivo da giocatrice: prefissarmi degli obiettivi e raggiungerli giocando di squadra. Il tuo obiettivo nella vita: essere determinata in quello che faccio, rimanendo sempre me stessa e a testa alta. Il viaggio ideale? Visitare i posti meravigliosi dell'Australia: se potessi partirei anche subito. Per te l'Happy Basket è: una società che mi ha accolto fin da subito e che è diventata in poco tempo la mia seconda famiglia. 5 cose da portare su un'isola deserta: acqua, cibo a non finire, musica, occhiali da sole e un libro da leggere.

HAPPY BASKET-Vallarta Lugo 28-44 (7-11; 11-8; 8-8; 2-17), giocata martedì 19/3. Tabellino: Oddi 8, Prosperi, Montemaggi, Pignieri 4, Gasparroni, Belhaj, Rinaldi, Pratelli 12, Zamagni, Hyseni, Gambetti 4. All. Rusin Contro la forte Lugo la RenAuto U13 di coach Gabriele Rusin gioca 30' alla pari, ma deve capitolare nel finale: le rosanero partono sotto nel primo quarto, ma rimontano nella seconda frazione e al riposo sono sotto di un solo punto, 18-19. L'attacco non è particolarmente fluido, ma si guadagna comunque tiri liberi, realizzati con buone percentuali; la difesa, d'altra parte, lavora bene e permette all'Happy di tenere il punteggio basso e di rimanere a contatto. Al ritorno in campo la partita è in perfetto equilibrio, come testimonia il parziale del terzo quarto, 8-8. Negli ultimi 10', tuttavia, la stanchezza e la superiorità fisica delle ospiti hanno la meglio e la RenAuto si deve arrendere, pur lottando fino alla fine. «Una delle partite più difficili del campionato contro una squadra che difende con molta aggressività - spiega coach Rusin -; le ragazze sono state brave a battere la pressione di Lugo, palleggiando nel mezzo ed evitando raddoppi nell'angolo. L'assenza di un paio di giocatrici mi ha permesso di dare spazio a tutte e devo dire che ho visto dei bei miglioramenti, sopratutto sulla capacità di tenere il campo senza timori. Ho ricordato questo alle ragazze a fine gara: mi piacerebbe vederle sorridere anche quando perdono, perché la crescita è già una mezza vittoria». La RenAuto U13 tornerà in campo alla Carim giovedì 21 marzo, alle ore 16.30, per il match con il Faenza Basket Project.

HAPPY BASKET-Junior RA 47-40 (13-2; 13-14; 13-10; 8-14), giocata giovedì 1/3. Tabellino: Poplawska Li. 7, Poplawska La. 8, Alessi 2, Poggi 5, Mecozzi 11, Muratori, Martinini 6, Amzovska, Comini 8, Gambetti. All. Rossi. Torna alla vittoria l'U16 di coach Paolo Rossi, grazie ad una partenza sprint che permette alle rossonero di chiudere il primo quarto con un eloquente 13-2. La dote accumulata consente all'Happy di gestire il vantaggio, puntando su una difesa solidissima, soprattutto nel primo tempo, e su un attacco più preciso, anche nel tiro da fuori. Nell'ultima frazione la RenAuto attraverso un momento di black-out che consente alla Junior di riavvicinarsi, ma le riminesi non si lasciano sopraffare dall'ansia, riprendono il mano il match e portano a casa il meritatissimo referto rosa. Sugli scudi Martinini, Comini e le gemelle "Pop", autrici di un'ottima prova. «Siamo soddisfatti per questa vittoria - commenta la vice-allenatrice Cecilia Ferri -, le ragazze meritavano questo successo perché ce l'hanno davvero messa tutta. Questa vittoria ci serve anche per il morale e speriamo ci dia una spinta positiva per l'ultima gara di orologio con Cesena». L'U16 tornerà dunque in campo a Cesena mercoledì 7 marzo, alle ore 16.15 per il match con la Nuova Virtus.

Basket Santarcangelo-HAPPY BASKET 43-18 (8-4; 17-2; 10-4; 8-8), giocata martedì 12/12. Tabellino: Fulgenzi 3, Kajo 5, Clementi 4, Gambetti 2, Mauro Vairani 2, Pratelli 2, Del Vecchio, Nasufi, Brocchi, Zamagni, Battistel. All. Brancolini Non era certo una partita da vincere quella che vedeva opposte l'U13 di coach Erika Brancolini all'imbattuta capolista Santarcangelo, ma un'occasione per valutare la crescita dell'Happy Basket, quello sì. E contro un'avversaria più avanti tecnicamente e molto più fisica le bimbe della RenAuto vanno sotto solo nella seconda frazione, complice qualche distrazione difensiva ed un paio di errori da sotto in attacco, giocando il resto della gara con intensità e pareggiando meritatamente l'ultimo periodo. Solo quaranta giorni fa la gara andata era finita 3-55, una differenza evidente che testimonia come la strada intrapresa sia quella giusta,. «In attacco dobbiamo crescere, perché siamo ancora troppo timorose nel prendere iniziative - spiega coach Brancolini -, ma in difesa ho visto dei progressi sia nella tenuta dell'uno contro uno che negli aiuti». L’U13 tornerà in campo a Cesena mercoledì 20 dicembre, alle ore 17.15, per il match con la Nuova Virtus.

HAPPY BASKET-Brisighella 71-43 (23-10; 19-6; 7-14; 22-13), giocata sabato 18/11. Tabellino: Vergine 8, Innocenti 4, Del Fabbro 14, Tiraferri 20, Mescolini 6, Ricci 4, Gambetti 12, Guiducci 1, Michelotti 2, Casamenti, Mancusi, Mussoni. All. Giunchi Basta un tempo alla RenAuto U14 di coach Laura Giunchi per aver ragione di Brisighella: le rosanero partono subito forte con un parziale di 23-10 nella sola prima frazione e bissano nel secondo quarto, concedendo appena 6 punti alle avversarie. Al riposo lungo il tabellone dice 42-16 ed il match può già dirsi chiuso. L'Happy ha un piccolo, comprensibile dato lo scarto, calo nel terzo quarto, ma si riprende prontamente nell'ultima frazione, riallunga, e va a vincere in scioltezza.