Eventi

La società Rimini Happy Basket è lieta di annunciare di aver rinnovato l'accordo di partnership con il Centro di Attività Fisica Saulle, per la stagione sportiva 2020/2021. Da quasi 30 anni il Centro Saulle garantisce attività di recupero funzionale e ginnastica terapeutica a livelli di eccellenza, grazie ad uno staff di professionisti laureati e alla strettissima collaborazione del Professor Nicola Saulle - nome noto a tutti gli appassionati di pallacanestro riminesi, visti i tanti anni di successo spesi nello staff medico del Basket Rimini -  con i Dottori Alessandro Lelli, Giuseppe Porcellini e Fabrizio Campi, ortopedici di fama internazionale. La partnership con il Centro Saulle testimonia ancora una volta la volontà di Happy Basket di seguire con estrema attenzione le proprie atlete in caso di infortunio, fornendo un supporto altamente specializzato.  

Rimini Happy Basket è lieta di annunciare di aver rinnovato la propria partnership con Zeitgroup, azienda riminese  che eroga in tutta Italia servizi cloud pay per use con l’efficienza e la cordialità che contraddistinguono il nostro territorio. Ad Antonio Borsetti, fondatore e titolare di Zeitgroup , e al suo staff un sincero grazie per aver dimostrato ancora una volta di credere nei progetti fondati su passione e grande motivazione: Rimini Happy Basket è orgogliosa di avere al proprio fianco un partner come Zeitgroup, capace di cogliere pienamente lo spirito che da sempre sostiene e anima la nostra attività.

Si è conclusa venerdì sui campi della parrocchia dei Salesiani la sessione di allenamenti estivi che ha coinvolto tutti i gruppi Happy dal minibasket alla Serie B. Cinque settimane intense, che hanno permesso alle nostre ragazze di tornare in campo dopo quasi quattro mesi: «Era dal 6 marzo che non ci allenavamo - spiega coach Pier Filippo Rossi -, la nostra priorità era riportare le ragazze in campo per coinvolgerle e far sentire loro che lo staff di Happy Basket era pronto a ricominciare. Vorrei innanzitutto ringraziare Don Mauro, per averci dato la possibilità di utilizzare uno spazio all'aperto riservato a noi: con le palestre chiuse e la scarsità di spazi disponibili è stato un aiuto fondamentale». Una volta trovato lo spazio, però, la partecipazione delle ragazze non era scontata... «E invece c'è stata una grande risposta: non solo hanno partecipato praticamente tutte le nostre tesserate, ma addirittura si sono aggiunte nuove ragazze che hanno voluto provare e che speriamo di aggregare ai nostri gruppi per la prossima stagione». E' stato difficile organizzare il lavoro, tenendo conto dei protocolli per l'emergenza covid? «All'inizio non è stato così semplice, ma poco alla volta abbiamo preso le misure: innanzitutto misuravamo la febbre a ciascuna all'arrivo al campo. Per quanto riguarda i palloni, ne abbiamo dato uno a testa alle bambine del minibasket , che potevano portarlo a casa e gestirlo autonomamente, mentre con le più grandi abbiamo sanificiato come da protocollo. La differenza però l'ha fatta avere due campi su cui lavorare, anche perché i numeri consentiti sono cambiati col passare delle settimane: prima un massimo di 8 in campo contemporaneamente, poi 12, poi 16, ma ad allenamenti praticamente conclusi. Avendo due campi abbiamo potuto però raddoppiare i numeri, facendo lavorare metà gruppo su palleggio e passaggio sul campo senza canestri e metà sul tiro sul campo con i canestri. In particolare abbiamo insistito molto sul tiro per curare aspetti tecnici che durante la stagione non sempre si ha tempo di approfondire». Cosa succederà ora? «Non abbiamo molte notizie sul futuro: ci sono date per la ripresa dei campionati nazionali, ma nessuna per quelli regionali. Molto dipenderà dalla disponibilità delle scuole a concedere le palestre e, a questo punto, spero si parta il più tardi possibile, in modo da poter strutturare una preparazione adeguata e lavorare con i ritmi e i tempi giusti».

FAI FRUTTARE IL TUO   "5 X  1000" SOSTIENI  HAPPY BASKET RIMINI CODICE FISCALE 02467420408         SOSTIENI IL BASKET FEMMINILE! Quest’anno è possibile donare il 5 per mille dell’IRPEF a favore delle attività della Società Happy Basket Rimini Asd. Se volete sostenere il minibasket e il basket giovanile femminile, quindi  i sani valori che lo sport trasmette alle nostre bambine e ragazze, è sufficiente inserire nell’apposito spazio della dichiarazione dei redditi sotto la voce “Sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI a norma di legge che svolgono una rilevante attività di interesse sociale” il Codice Fiscale della società Happy Basket Rimini che è: 02467420408 Grazie a tutti per il prezioso contributo e affettuosi saluti. HAPPY BASKET RIMINI ASD Il presidente Giampaolo Piomboni

La società Rimini Happy Basket è lieta di annunciare di aver stipulato un accordo di partnership con il Centro di Attività Fisica Saulle, allo scopo di fornire un supporto altamente specializzato alle proprie atlete. Da quasi 30 anni il Centro Saulle garantisce attività di recupero funzionale e ginnastica terapeutica a livelli di eccellenza, grazie ad uno staff di professionisti laureati e alla strettissima collaborazione del Professor Nicola Saulle con i Dottori Alessandro Lelli, Giuseppe Porcellini e Fabrizio Campi, ortopedici di fama internazionale. Quello del Professor Saulle è tra l'altro un nome noto a tutti gli appassionati di pallacanestro riminesi, visti i tanti anni di successo spesi nello staff medico del Basket Rimini. «Questa collaborazione rappresenta una grande opportunità per le nostre ragazze e per le loro famiglie - ha spiegato coach Pier Filippo Rossi -, perché testimonia la volontà della società di salire di livello e perché offre un approccio alla cura degli infortuni che definirei "educativo": è nostro desiderio infatti che tutte le atlete capiscano l'importanza dell'essere seguite in maniera mirata da specialisti del settore, evitando percorsi improvvisati che rischiano di compromettere l'intervento e di allungare i tempi di recupero».

Consueta festa di inizio stagione, domenica 22 settembre, per la famiglia Happy Basket: presso i saloni di RenAuto la famiglia Piraccini, Giovanni, Silvia e Paolo, ha accolto tutti i gruppi che dal minibasket alla Serie B si stanno preparando per la nuova stagione sportiva. Un momento di aggregazione, alla presenza di famiglie, amici e giornalisti, per ricordare quanto lo sport aiuti la crescita, soprattutto umana, delle nostre ragazze e dei nostri bambini, grazie al lavoro dei nostri allenatori e grazie, in particolare, alla presenza di RenAuto, vero "motore" di tutta l'attività. Foto: Daniele Perazzini

Corso di perfezionamento dei fondamentali, basato su intense sessioni di allenamento giornaliere (lunedì, martedì, giovedì e venerdì) della durata di 3h ciascuna, al mattino o al pomeriggio a seconda dei gruppi, che si verranno a creare. Nelle ore di allenamento saranno comprese sessioni di lavoro atletico, sotto la guida di un preparatore. Il corso è pensato per chi già pratica e vuole migliorare sotto la guida tecnica di allenatori altamente specializzati nel settore femminile. Sono richiesti: certificato di idoneità medico/sportiva; nullaosta  da parte della società di appartenenza. Inoltre tutte le partecipanti dovranno, all’atto dell’iscrizione, indicare le settimane di partecipazione (1-5 luglio, 8-12 luglio, 15-19 luglio, 22-26 luglio), mentre solo per le atlete tesserate con altra società, o svincolate, è richiesta la compilazione dei moduli di dichiarazione di esonero di responsabilità, sia minorenni, che maggiorenni. Iscrizioni entro e non oltre lunedì 17 giugno.   E' possibile scaricare tutta la modulistica dai seguenti link: MODULO ISCRIZIONE DICHIARAZIONE ESONERO MAGGIORENNI DICHIARAZIONE ESONERO MINORI

Il Comitato Regionale Emilia-Romagna, nell'ambito dell'attività delle Selezioni Regionali Femminili delle nate nel 2006, ha convocato, per un allenamento che si volgerà oggi, 28 maggio, al Palazzetto dello Sport di Medicina, 24 atlete, tra cui la nostra U13 Caterina Pratelli. Bravissima "Cate", divertiti e fatti onore!