Under 18

HAPPY BASKET-Futurvirtus 72-51 (20-9; 22-14; 22-8; 8-20), giocata martedì 14/1. Tabellino: La Forgia 10, Vespignani 9, Duca E. 9, Pignieri 10, Duca N. 7, Palmisano 4, Poplawska Li. 1, Poplawska La. 2, Poggi, Mecozzi 7, Tiraferri 11, Del Fabbro 2. All. Rossi La Ren-Auto U18 di coach Pier Filippo Rossi comincia col piede giusto la seconda fase del campionato: le rosanero battono nettamente la Futurvirtus grazie a 30' arrembanti e incamerano i primi due punti in un girone di cui fanno parte anche Progresso Bologna e Valtarese - le prime due passano alla fase successiva -. L'Happy sprinta subito, piazza un parziale di 20-9 nel primo quarto e si porta all'intervallo sul +19, 42-23. Al rientro in campo la Ren-Auto accelera ulteriormente, tocca anche il +35 e chiude il match con 10' di anticipo. «Vittoria importante, perché vogliamo provare a vincere il girone - spiega coach Rossi -: partita mai in discussione che mi ha dato la possibilità di far giocare tutte e 12 le ragazze a referto. Ho avuto buone risposte da ciascuna e sono contento, perché avere rotazioni profonde sarà sempre più difficile andando avanti e perché questo mi ha permesso di far rifiatare le giocatrici della B. Abbiamo messo il primo mattoncino, bene così». La Ren-Auto U18 tornerà in campo alla palestra Rodari martedì 21 gennaio, alle ore 19.15, per il match con l'Intermodal Valtarese.

Libertas Forlì-HAPPY BASKET 79-75 (23-20; 12-21; 20-16; 24-18), giocata lunedì 16/12. Tabellino: La Forgia 10, Vespignani 13, Duca E. 15, Pignieri 4, Duca N. 21, Palmisano 4, Poplawska Li., Poplawska La., Poggi, Mecozzi 8, Martinini, Gambetti. All. Rossi A dieci giorni di distanza dalla gara di andata Ren-Auto e Libertas si ritrovano contro per giocarsi il primo posto del girone D nell'ultima giornata della prima fase. Le rosanero hanno dalla loro il vantaggio del +16 ottenuto alla Carim, mentre le forlivesi possono contare sull'ottimo momento di forma. Il primo quarto è offensivamente molto produttivo con le difese che faticano a prendere le misure agli attacchi. La Libertas chiude avanti di tre, ma nella seconda frazione la Ren-Auto comincia a macinare gioco, grazie ad una difesa finalmente efficace. All'intervallo l'Happy è avanti sul 35-41. Al ritorno in campo è però Forlì a prendere l'inerzia della gara: prima le padrone di casa riducono lo scarto, poi, nella quarta e decisiva frazione, mettono la freccia e vanno a vincere, pur non riuscendo a ribaltare la differenza canestri. La Ren-Auto chiude così il girone D al primo posto. «Di buono c'è che abbiamo vinto il girone - commenta coach Rossi -, ma di certo non stiamo attraversando, tra U18 e serie B, un buon momento. Stasera la difesa non ha funzionato praticamente mai, 79 punti subiti sono troppi: gambe molli, situazioni tecniche sbagliate e grossa confusione, abbiamo difficoltà che dieci giorni fa non avevamo. Credo che sia un problema mentale, è la testa che non fa andare le gambe, sono stato un giocatore anche io, capisco che quando non arrivano i risultati e non entrano i tiri ci possa essere un contraccolpo psicologico. In questo periodo ci manca l'entusiasmo, cercheremo di capire perché».

HAPPY BASKET-Hellas Cervia 79-49 (20-12; 27-12; 16-11; 16-14), giocata mercoledì 11/12. Tabellino: Vespignani 15, Palmisano 16, Poplawska Li. 2, Poplawska La. 2, Bozzelli 2, Poggi 6, Mecozzi 12, Martinini, Comini 5, Mescolini 4, Gambetti 15. All. Rossi Non ha problemi la Ren-Auto U18 di coach Pier Filippo Rossi a mantenere l'imbattibilità nel testa-coda con Cervia: le rosanero giocano una buona gara e mandano a referto tutte e dodici le giocatrici a disposizione. In vista dei tanti impegni dei prossimi giorni, coach Rossi fa turnover e concede ampio spazio anche alle U16 Gambetti e Mescolini. Per quanto riguarda il campo la partita non è mai in discussione, col divario che si dilata a poco a poco col passare dei minuti fino alla sirena. «Ho sfruttato questa partita per provare qualcosa di nuovo, sia in attacco, che in difesa - spiega coach Rossi - e sono contento per come le ragazze hanno provato a mettere in pratica quello che avevo chiesto. Adesso non ci resta che concentrarci sull'importantissima partita di lunedì che definirà la vincitrice del girone». La Ren-Auto U18 tornerà dunque in campo a Forlì lunedì 16 dicembre, alle ore 19.20, per il match con la Libertas.

HAPPY BASKET-Libertas Forlì 70-54 (11-14; 24-16; 14-14; 21-10), giocata giovedì 5/12. Tabellino: La Forgia 15, Vespignani 7, Duca E. 12, Pignieri 4, Duca N. 24, Palmisano 6, Poplawska Li., Poplawska La., Poggi, Mecozzi 2, Mescolini. All. Rossi La Ren-Auto U18 di caoch Pier Filippo Rossi si aggiudica il big match con Forlì e consolida imbattuta il primo posto nel girone. Le rosanero impiegano un quarto ad adattarsi alla zona, utilizzata per tutti i 40' dalle ospiti: nei primi 10' fioccano gli errori sia al tiro, che in situazione di contropiede e così Forlì chiude avanti alla pausa, 11-14. Il secondo quarto comincia sulla stessa falsa riga e così la Libertas tocca anche il +10, 14-24. A questo punto, però, l'Happy cambia marcia e infila un parziale di 21-6 che ribalta tutto e porta le squadre all'intervallo sul 35-30. La terza frazione si sviluppa in totale equilibrio, ma nell'ultima la Ren-Auto trova lo sprint vincente e chiude la contesa sul +16, 70-54. «Nel complesso abbiamo difeso bene - spiega coach Rossi -, mentre in attacco all'inizio abbiamo sbagliato di tutto da qualsiasi posizione del campo, pur facendo le cose giuste. Quando abbiamo preso le misure le cose sono decisamente cambiate e forse il margine poteva essere più ampio. L'unico rammarico è stato quello di non aver potuto utilizzare rotazioni più ampie, ma contro 40' di zona ho dovuto tenere in campo chi sa attaccare quel tipo di difesa». La Ren-Auto U18 tornerà in campo alla Carim mercoledì 11 dicembre, alle ore 19.40, per il match con l'Hellas Cervia.

Aics-HAPPY BASKET 39-60 (7-11; 18-18; 8-11; 6-22), giocata lunedì 2/11. Tabellino: Poplawska Li. 7, Poplawska La. 4, Pignieri 13, Poggi 2, Mecozzi 14, Martinini 2, Comini 6, Mescolini 3, Gambetti 7, Vergine 2, Bozzelli. All. Bezzi Non ha problemi la Ren-Auto U18 guidata per l'occasione da coach Eros Bezzi a tornare da Forlì con i due punti: le rosanero, dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato, si sciolgono offensivamente nella ripresa e chiudono in crescendo con un'ultima frazione da 22-6, che non dà scampo all'Aics. Unica notizia negativa della serata il problema fisico occorso ad Elisa Martinini, la cui entità sarà valutata nei prossimi giorni. «Stasera ho potuto dare spazio a tutte - spiega coach Bezzi - e sono contento perché le ragazze si sono cercate molto, non lesinando impegno. In attacco abbiamo sbagliato qualcosa di troppo, pur costruendo bene, in difesa abbiamo preso le misure alle nostre avversarie nel secondo tempo e questo ci ha permesso di correre e di giocare in velocità e di chiudere la partita». La Ren-Auto U18 tornerà in campo alla Carim giovedì 5 dicembre, alle ore 17.50, per il big-match con la Libertas Forlì.

HAPPY BASKET-Nuova Virtus Cesena 74-37 (19-11; 22-12; 21-5; 12-9), giocata mercoledì 27/11. Tabellino: La Forgia 18, Duca E. 20, Duca N. 10, Poplawska Li. 2, Poplawska La., Bozzelli 2, Poggi 9, Mecozzi 9, Martinini 3, Fulgenzi 1. All. Rossi. Non si ferma la corsa della Ren-Auto U18, che, in attesa dello scontro al vertice con la Libertas Forlì della settimana prossima, batte Cesena senza troppi patemi. Entrambe le squadre si presentano in campo con tante assenze con coach Pier Filippo Rossi che fa rifiatare parte del gruppo della Serie B e tiene a riposo le U16 in vista della partita di domani sempre contro Forlì. Per un quarto e mezzo il match è tutto sommato in equilibrio, anche se la Ren-Auto è in pieno controllo, poi, dalla metà della seconda frazione le rosanero si slegano e allargano progressivamente il divario, grazie in particolare ad un terzo quarto da 21-5. A Cesena va comunque il merito di non mollare e di continuare a giocare fino alla sirena finale. Da segnalare il ritorno in campo di Elisa Martinini, a referto per la prima volta in questa stagione, che si toglie anche la soddisfazione di mettere una tripla. «Ho ricevuto buone risposte dalle ragazze che di solito giocano meno - spiega coach Rossi - e ho avuto la possibilità di fare esperimenti sui quintetti, sugli attacchi e sulle difese. Soprattutto certe partite ci servono per conoscersi, perché questo gruppo non si allena mai insieme: sei sono regolarmente con la B e lavorano insieme da due mesi e mezzo, le altre no, l'amalgama è tutto da trovare. In questo senso la partita della settimana prossima con la Libertas ci dirà realmente chi siamo». La Ren-Auto U18 tornerà in campo a Forlì lunedì 2 dicembre, alle ore 21.15, per il match con l'Aics.

Hellas Cervia-HAPPY BASKET 47-103 (10-25; 15-31; 14-27; 8-20), giocata lunedì 4/11. Tabellino: Vespignani 9, Duca E. 19, Pignieri 10, Duca N. 6, Palmisano 11, Poplawska Li. 9, Poplawska La. 6, Bozzelli 3, Poggi 10, Mecozzi 12, Comini 4, Mescolini 4. All. Rossi Vince nettamente e gioca bene la Ren-Auto U18 di coach Pier Filippo Rossi: contro un Hellas che schiera una squadra molto giovane le rosanero rispondono mandando in campo a lungo le 2003 e la 2004 Mescolini, senza mai perdere di qualità ed intensità nell'arco dei 40'. La conseguenza è una gara senza storia, ma che dà comunque buone indicazioni. «Sono molto contento di come hanno giocato le ragazze - spiega coach Rossi -, perché tutte si sono mosse bene e hanno mostrato l'atteggiamento giusto. In particolare le più giovani hanno fatto una buonissima partita, ma va detto che Cervia ha mandato in campo praticamente l'U16. Non è comunque facile segnare così tanti punti, una buona preparazione per la partita con Forlì, l'avversaria più tosta del girone». La Ren-Auto U18 tornerà dunque in campo alla Carim mercoledì 13 novembre, alle ore 19.40, per il match con la Libertas Forlì.

HAPPY BASKET-Aics Forlì 96-33 (32-4; 19-8; 26-8; 19-13), giocata domenica 27/10. Tabellino: La Forgia 10, Vespignani 4, Duca E. 6, Pignieri 4, Duca N. 14, Palmisano 12, Poplawska Li. 2, Poplawska La. 4, Bozzelli 6, Poggi 14, Mecozzi 15, Tiraferri 5. All. Rossi Tutto facile per la Ren-Auto U18 di coach Pier Filippo Rossi nel match domenicale con l'Aics Forlì: contro un'avversaria non al completo le rosanero partono fortissimo e chiudono ogni discorso già nel primo quarto, terminato con un eloquente 32-4. Il resto della gara diventa così un'occasione per l'allenatore riminese per fare esperimenti e ampio uso delle rotazioni, con tutte le dodici giocatrici a referto capaci a turno di mettersi in mostra. La Ren-Auto U18 tornerà in campo al Cervia lunedì 4 novembre, alle ore 19.15, per il match con l'Hellas.

Nuova Virtus Cesena-HAPPY BASKET 34-75 (9-17; 11-28; 5-17; 9-13), giocata mercoledì 16/10. Tabellino: La Forgia 11, Vespignani 8, Duca E. 4, Duca N. 17, Poplawska Li. 4, Poplawska La. 2, Poggi 2, Mecozzi 13, Comini, Tiraferri 9, Guiducci 2, Del Fabbro 3. All. Rossi Esordio sul velluto per la Ren-Auto U18 di coach Pier Filippo Rossi: le rosanero vincono nettamente a Cesena, grazie ad una buona partenza e ad un allungo prepotente nel secondo quarto. All'intervallo il tabellone dice 20-45 ed il match è così già virtualmente chiuso. Nella ripresa l'Happy continua ad incrementare il vantaggio senza particolari cali, con una difesa ermetica che concede appena 14 punti alle padrone di casa. Positivo il rientro di Mecozzi, dopo un anno di inattività, così come quello di La Forgia, alla prima stagionale dopo l'infortunio. «Al di là delle differenze tecniche tra le due squadre - attacca coach Rossi - non era una partita facile, perché questa squadra è costituita da due gruppi che lavorano sulle stesse cose, ma si allenano separatamente e quindi non si conoscono. Nonostante questo problema di amalgama la squadra ha difeso bene e le ragazze hanno mostrato il giusto atteggiamento per tutta la gara: ci sono, naturalmente, molte cose da migliorare ma sono contento, anche perché abbiamo giocato a lungo con tre 2004, un'ulteriore soddisfazione». La Ren-Auto tornerà in campo alla Carim domenica 27 ottobre, alle ore 17.30, per il match con l'A.I.C.S. Forlì.

Rimini Happy Basket comunica di aver raggiunto un accordo con la società Cestistica Spezzina per il prestito dell'atleta Gabriela Vlahova per la stagione sportiva 2019/2020. Gabriela, nata a Sofia, Bulgaria, il 16/09/2001, è reduce da un’annata in prestito al Sanga Milano con cui ha collezionato anche alcune presenze in Serie A2. «Gabriela può giocare tutti e tre i ruoli da esterna - spiega coach Pier Filippo Rossi -: principalmente è una guardia, ma il playmaking è buono e fisico e mentalità sono quelle giuste. Gioca nella Nazionale bulgara U18 e probabilmente il prossimo anno sarà convocata nella Nazionale U20 di Division A. Dobbiamo ringraziare la nostra amica Tina Dimitrova che ha favorito il contatto, la famiglia che si è trasferita da Milano e, soprattutto, la Cestistica Spezzina che ha permesso il buon esito della trattativa. Per una ragazza giovane la Serie B può essere il campionato giusto per maturare e certamente a livello di U18 Gabriela potrà aiutarci nel cercare di migliorare quanto fatto lo scorso anno. Tessereremo anche la sorella Nikole, ragazza del 2005». «Sono contenta di essere qui - aggiunge Gabriela - per me, e per tutta la mia famiglia, sarà un anno importante: Rimini mi ha voluta e io ho accettato con entusiasmo».