Happy Basket

HAPPY BASKET- Budrio 52-39 (11-13; 21-12; 11-4; 9-9), giocata sabato 1/12. Happy Basket: Novelli 13, Nanni, La Forgia 6, Palmisano 2, Palmisani 8, renzi Farinello 5, Varlamova 11, Lazzarini A. 7, Lazzarini N.. All. Rossi Budrio: Frabetti 1, Zalambani 8, Richetta 1, Martelli, Gilioli 15, Pazzaglia 2, Giacometti 10, Russo, Gnudi 2, Marcheselli. All. Busciglio Arbitro: Zavatta di Cesena Sul parquet “amico” della Carim la RenAuto di coach Pier Filippo Rossi cerca contro Budrio la quinta vittoria consecutiva, per mantenere imbattibilità e testa della classifica. Senza Re, Pignieri, Borsetti e Tosi le rosanero partono con un quintetto composto da: Novelli, Nanni, Palmisano, Farinello e Renzi. Inizia meglio Budrio che segna due volte e si porta avanti sullo 0-4; risponde Novelli che, con un canestro ed una tripla ribalta la situazione, 5-4. Si gioca ad un ritmo forsennato, con tanti errori e difese che non riescono a schierarsi; ne esce una gara a punteggio basso con Budrio che a metà primo quarto trova il nuovo vantaggio sul 5-6. In questa fase l’Happy fatica non poco a rimbalzo difensivo e concede tanti secondi tiri alle ospiti che, fortunatamente, non capitalizzano. Per aumentare la presenza fisica in area coach Rossi manda in campo Varlamova, che ripaga subito la scelta con un bel canestro in reverse e la “legna” che mancava. Il finale di frazione è combattuto e le squadre si rispondono colpo su colpo, con Budrio che riesce a mantenere un possesso di vantaggio al primo mini-intervallo, 11-13. Al ritorno in campo la RenAuto ha ben altra verve ed infatti piazza subito un 10-0 di parziale che costringe le ospiti al time-out. Non basta la sospensione, però, a rallentare le ragazze di coach Rossi, che incrementano il vantaggio e toccano il +14, 32-18, con un canestro di Farinello. Budrio è comunque viva e con tre triple negli ultimi minuti di primo tempo dimezza lo svantaggio. Si va così al riposo lungo con l’Happy avanti 32-25. Il secondo tempo ripropone il canovaccio iniziale: si corre e si sbaglia tanto e servono così quasi 2’30” perché Novelli con due liberi cambi il punteggio, 34-25. L’Happy pasticcia in attacco, ma quantomeno compensa con una difesa energica e dei buoni rientri, che consentono di non pagare dazio per le troppe palle perse. Dopo oltre 5’ di terzo quarto il punteggio parziale è di 2-2 e serve un canestro di Varlamova per interrompere la siccità offensiva del match. In chiusura di frazione, tuttavia, la RenAuto riallunga grazie ad una difesa ermetica, appena 4 punti subiti in 10’, e trova con Lazzarini, proprio sulla sirena, la pesantissima tripla del 43-29. Il primo canestro dell’ultimo quarto lo segna Varlamova dopo quasi 3’ di gioco: è il canestro del nuovo massimo vantaggio, +16 sul 45-29. La RenAuto continua a difendere con grande aggressività e Budrio fatica terribilmente a trovare la via del canestro; in generale, comunque, la stanchezza si fa sentire, a scapito della lucidità offensiva delle due squadre. L’Happy fa comunque tutto il necessario per gestire con tranquillità la dote accumulata e porta così a casa il quinto meritatissimo successo in altrettante gare disputate. Finale alla Carim: RenAuto batte Budrio 52-39. «Sapevamo che sarebbe stata una gara a punteggio basso - spiega coach Rossi -, perché Budrio gioca così: partita brutta, ma vincere le partite brutte è un segnale positivo. Abbiamo tenuto in difesa, aspetto importantissimo anche in prospettiva, visto che ci aspettano avversarie ostiche. Dobbiamo migliorare a livello di esecuzione e concentrazione nei giochi d’attacco, ma è una vittoria pesante che ci permette di rimanere in testa alla classifica. Le ragazze stanno lavorando bene, niente da dire sull’attitudine e su quello che mettono in campo: oggi avevamo rotazioni più corte, con quattro assenze e Palmisano febbricitante e siamo arrivati in fondo col fiato un po’ corto, ma partite del genere l’anno scorso le perdevamo». La RenAuto tornerà in campo a Cervia giovedì 6 dicembre dicembre, alle ore 20.15, per il match con l'Hellas Basket.

HAPPY BASKET-Vallarta Lugo 23-46 (14-4; 2-13; 6-17; 1-12), giocata martedì 27/11. Tabellino: Oddi, Gambetti C., Gambetti A. 2, Pignieri 2, Gasparroni, Rinaldi, Pratelli 13, Cartoscella, Delvecchio, Mancini 6, Zamagni, Brocchi. All. Rusin Dura un quarto la partita della RenAuto U13 di coach Gabriele Rusin: contro Lugo le rosanero partono fortissimo e giocano un primo quarto eccellente, poi però le ospiti, fisicamente più prestanti, si adeguano e aumentano l'aggressività difensiva, rendendo difficoltosa la circolazione di palla dell'Happy. All'intervallo lungo la partita è ancora in equilibrio, 16-17, ma nel secondo tempo Lugo scappa e allunga costantemente fino alla sirena. «Quando Lugo ha cominciato a raddoppiare a metà campo siamo andati in difficoltà - spiega coach Rusin -, perché ancora facciamo fatica a girare bene la palla contro una difesa molto aggressiva e non possiamo pensare di attaccare sempre in uno contro uno. E d'altra parte, quando difendevamo noi, stavamo troppo distanti dalla diretta avversaria. Siamo comunque solo all'inizio, sono cose su cui lavoreremo per migliorare». La RenAuto U13 tornerà in campo a Forlì domenica 2 dicembre dicembre, alle ore 15.00, per il match con l'A.I.C.S. Forlì.  

HAPPY BASKET-Libertas Forlì 71-75 (25-21; 12-19; 13-15; 21-20), giocata lunedì 26/11. Tabellino: La Forgia 12, Palmisano 20, Palmisani 2, Pignieri 23, Poplawska Li., Poplawska La. 2, Lazzarini A. 8, Lazzarini N. 4, Zannoni. All. Rossi Pur trovandosi di fronte una squadra con diverse giocatrici a roster impiegate anche nel campionato di A2 e pur dovendo scontare le pesanti assenze di Borsetti, Panzeri e Tosi, la RenAuto U18 di coach Pier Filippo Rossi gioca una gran partita e sul campo delle scuole Bertola sfiora il successo dopo 40' di assoluto equilibrio. Contro la corazzata Libertas, infatti, le rosanero dimostrano tutte le proprie qualità, tenendo in difesa e lavorando bene in attacco. L'Happy parte bene e fa sua la prima frazione, arrivando al mini-intevallo avanti di quattro, con 25 punti messi a referto. Al rientro in campo viene fuori Forlì, che può contare su un'evidente superiorità fisica con tre giocatrici ben oltre i 190cm di altezza: le ospiti chiudono in difesa e centrano il massimo allungo della partita. Nonostante La Forgia e Palmisano costrette in panchina per parecchi minuti con tre falli a testa, tuttavia, la RenAuto tiene e se la gioca alla pari. All'intervallo il tabellone dice 37-40. Il secondo tempo è addirittura più equilibrato del primo e Forlì riesce ad allungare solo nel finale anche perché, a 5' dalla sirena, Pignieri ricade male dopo una gran stoppata ed è costretta ad uscire. Per lei fino a quel momento 23 punti, 10 rimbalzi, 3 recuperi, 3 assist e 2 stoppate; una perdita considerevole in un momento chiave. Ancora una volta l'Happy riesce ad attutire il colpo e a circa 2' dalla fine trova la tripla del -2; Forlì è però brava e paziente nel possesso successivo e realizza, allo scadere dei 24", il canestro da tre che chiude la contesa. «Abbiamo giocato una partita clamorosa - commenta coach Rossi -, punto a punto sino alla fine contro la corazzata Forlì, squadra che può ambire ad un buon piazzamento alle Finali Nazionali. Nota dolente l'infortunio di Pigneri, una distorsione che sarà valutata nei prossimi giorni. Tutte le ragazze comunque sono state super e mi dispiace perché meritavano la vittoria per quello che hanno fatto in campo, sia in attacco che in difesa: solo un mese fa avevamo perso di 29 contro la stessa squadra, una crescita evidente. E' stata una bellissima serata di basket, sono molto fiero e orgoglioso delle mie ragazze». La RenAuto tornerà in campo alle scuole Bertola lunedì 10 dicembre, alle ore 20.30, per il match con l'A.I.C.S. Forlì.

Faenza Futura-HAPPY BASKET 40-69 (11-14; 10-18; 7-19; 12-18), giocata sabato 24/11. Faenza: Fiorani, Minguzzi 4, Fino 4, Manaresi 15, Balducci, Giorgetti 2, Piraccini 2, Guerrini 4, Panzavolta 5, Bennoli, Spataro, Ballardini 4. All. Leroni HAPPY BASKET: Novelli 14, Re, Nanni 3, La Forgia 6, Palmisano 17, Palmisani 2, Pignieri 2, Tosi 5, Renzi 4, Farinello 8, Varlamova 6, Lazzarini A. 2. All. Rossi Arbitri: Cieri e Adamache di Ravenna Imponendosi nettamente anche a Faenza la RenAuto di coach Pier Filippo Rossi fa quattro su quattro in campionato e procede spedita la propria marcia. Le rosanero ancora una volta contano sulla profondità del roster e sull'intensità per accumulare sistematicamente vantaggio col passare dei minuti; se aggiungiamo il progressivo inserimento di Renzi e della nuova arrivata Varmalova sotto canestro, ecco che coach Rossi si trova per le mani un gruppo che offre parecchie opzioni. Dopo un primo quarto in equilibrio la RenAuto scatta nella seconda frazione e si porta all'intervallo avanti di 11 sul 21-32. Al ritorno in campo arriva lo strappo decisivo: il terzo quarto è il migliore sia in attacco che in difesa ed il parziale relativo di 19-7 indirizza definitivamente la gara, lasciando agli ultimi 10' solo la chiusura "formale". «Abbiamo giocato una buonissima partita - spiega coach Rossi -: quando riusciamo a tenere l'intensità difensiva che abbiamo mostrato stasera vincere diventa più semplice e in attacco stiamo crescendo, c'è maggior confidenza. Ho tenuto fuori Re, acciaccata, e ho usato meno le U18, che giocheranno lunedì, ma comunque tutte hanno interpretato la gara col piglio giusto. Con Renzi e Varmalova abbiamo maggior presenza fisica: sono ancora indietro, ma sono disponibili e intelligenti ed è questione di tempo. Posso ruotare 12 giocatrici ed è una bella fortuna; la squadra è buona e se si allena con l'atteggiamento giusto ci possiamo divertire». La RenAuto tornerà in campo alla Carim sabato 1 dicembre, alle ore 21.00, per il match con Budrio.

  HAPPY BASKET-Libertas Forlì 85-28 (22-4; 23-7; 19-8; 21-9), giocata domenica 18/11. HAPPY BASKET: Novelli 14, Re 17, Nanni 3, La Forgia 11, Palmisano 2, Palmisani 3, Pignieri 7, Tosi 2, Renzi 6, Farinello 9, Lazzarini A. 11. All. Rossi Libertas Forlì: Albano, Guidi, Feliciotto 2, Frassineti, Luccaroni 12, Diagne 2, Suprani 6, Pinza 2, Terranova C., Laizaia, Terranova I. 4. All. Griffin Alla palestra Carim va in scena l'Happy Riviera Day e così, dopo il match dell'NTS Riviera Basket e un "terzo tempo" di festa, scende in campo l'imbattuta RenAuto di coach Pier Filippo Rossi per cercare il terzo successo contro la Libertas Forlì. E i due punti arrivano col minimo sforzo, perché le forlivesi non oppongono alcuna resistenza alla cavalcata rosanero e la partita fin dalla palla due non ha storia. E' sufficiente dare un'occhiata ai parziali e al 45-11 con cui si chiude il primo tempo, con le ospiti che segnano 6 punti negli ultimi 3' prima dell'intervallo. «Partita senza storia - commenta coach Rossi -; ho preferito fare giocare di più le Senior e dare campo a Laura Renzi che stiamo inserendo. Le U18 hanno riposato un po' di più, avendo giocato ben tre partite in settimana. Adesso comincia la parte difficile e ci dovremo preparare bene perché da qui sino a Natale arriveranno partite molto combattute». E l'Happy Riviera Day? «Bella giornata, molto coinvolgente. La Carim era piena di gente, è stato bel momento di festa». La RenAuto tornerà in campo a Faenza sabato 24 novembre, alle ore 20.30, per il match con il Faenza Futura Basket.

U16: LA RENAUTO SA REAGIRE

HAPPY BASKET-Santarcangelo 53-38 (12-12; 14-7; 15-11; 12-8), giocata giovedì 15/11. Tabellino: Martinini 2, Innocenti, Tiraferri 2, Ricci, Mescolini 14, Gambetti 21, Guiducci 2, Vergine 2, Battistel, Fulgenzi, Semprini 4, Del Fabbro 6. All. Rossi Bel successo per la RenAuto U16 di coach Pier Filippo Rossi che regola Santarcangelo con una gara in crescendo, dopo un avvio non facile: le rosanero partono infatti subendo un parziale di 2-10 nei primi 5', ma impattano a fine primo quarto e allungano costantemente da lì in poi con un controparziale complessivo di 24-9 nella prima metà di gara. Nel secondo tempo l'Happy è sempre in controllo e a 5' dalla sirena tocca anche il +20, per poi chiudere sopra di 15. Il successo assume ancora più valore considerando le assenze di Comini e Poggi e lo scarso utilizzo di Tiraferri, febbricitante; bene la nuova arrivata Semprini, benissimo Gambetti e Mescolini che insieme pareggiano prativamente lo score avversario. «Questa è una squadra che sa reagire - spiega coach Rossi - e risalire dalle difficoltà con l'atteggiamento giusto. Sono contento, caratterialmente e agonisticamente la squadra mi sta piacendo». La RenAuto U16 tornerà in campo alle scuole Bertola mercoledì 5 dicembre, alle ore 19.00, per il match con l'Hellas Cervia.

U18: RENAUTO A CENTO ALL'ORA

Nuova Virtus Cesena-HAPPY BASKET 34-73 (6-15; 11-20; 7-21; 10-17), giocata mercoledì 14/11. Tabellino: La Forgia 8, Palmisano 12, Palmisani 13, Pignieri 14, Tosi 9, Poplawska Li. 2, Poplawska La. 4, Panzeri 2, Lazzarini A. 2, Lazzarini N. 1, Zannoni 6. All. Bezzi Netta vittoria delle RenAuto U18, guidata per l'occasione da coach Eros Bezzi: le rosanero impongono fin dalla palla a due il proprio ritmo alla Nuova Virtus e fanno tutto bene sia in attacco che in difesa. Ne nasce una partita senza storia in cui il divario aumenta gradualmente senza pause con rotazioni ampie e tutte e dodici le giocatrice a referto a segno. «Molto meglio rispetto alla gara di lunedì - spiega coach Bezzi -, perché abbiamo mantenuto l'intensità per tutti i 40'. Sin dall'approccio le ragazze sono andate a cento all'ora aggredendo in difesa, finalmente con buoni aiuti e girando bene la palla in attacco». La RenAuto U18 tornerà in campo alle scuole Bertola lunedì 26 novembre, alle ore 20.30, per il match con la Libertas Forlì.

HAPPY BASKET-Junior RA 72-43 (13-5; 17-13; 23-15; 19-10), giocata lunedì 12/11. Tabellino: La Forgia 12, Palmisano 12, Palmisani, Pignieri 12, Tosi 12, Borsetti 4, Poplawska Li., Poplawska La. 6, Lazzarini A. 8, Zannoni 2. All. Rossi Non serve una gara da stropicciarsi gli occhi alla RenAuto U18 di coach Pier Filippo Rossi per avere ragione del Junior Ravenna: le rosanero vincono senza patemi, accumulando vantaggio quarto dopo quarto pur tirando con cattive percentuali, e alla fine, più che godersi il successo, devono fare i conti con l’infortunio di Borsetti, uscita dopo pochi minuti per un infortunio alla caviglia che sarà valutato nei prossimi giorni. «Partita non bella - spiega coach Rossi -, in cui ancora una volta abbiamo fatto meglio nel secondo tempo». La RenAuto U18 tornerà in campo a Cesena mercoledì 14 novembre, alle ore 19.30, per il match con la Nuova Virtus.

Capra Team-HAPPY BASKET 61-74 (15-13; 17-22; 11-11; 18-28), giocata sabato 10/11. Capra Team: Quercioli, Pirazzoli, Maioli 2, Morigi 26, Bagioni 6, Gentile 16, Rani 2, Negri, Stevanovic 2, Pirazzini 7, Fabbri, Amaini. All. Laghi HAPPY BASKET: Novelli 19, Re 8, Nanni 4, La Forgia 3, Palmisano 19, Palmisani 4, Pignieri 11, Tosi 2, Farinello, Borsetti 2, Lazzarini A. 2. All. Rossi Arbitro: Stefanelli Riesce alla perfezione il piano partita della RenAuto di coach Pier Filippo Rossi: a Ravenna le rosanero mantengono intensità e pressione difensiva per tutti i 40' e con un super quarto quarto battono una squadra tosta ed espugnano un campo ostico. Per 30' la partita rimane in equilibrio, con le padrone di casa che sia aggiudicano il primo quarto e l'Happy che porta a casa il secondo e il vantaggio all'intervallo, + 3 sul 32-35. Il secondo tempo sembra ripercorrere il medesimo canovaccio, ma dopo una terza frazione in perfetta parità, 11-11, Ravenna crolla contro il ritmo della RenAuto, che confeziona un quarto da 28 punti e porta a casa la partita con uno sprint irresistibile. Statisticamente merita menzione il secondo tempo di Marta Palmisano, che segna tutti i suoi 19 punti nella ripresa. «Non sarà facile per nessuno venire a vincere qui - commenta coach Rossi -, le ragazze sono state bravissime a fare quello che avevo chiesto, giocando come una squadra e mantenendo l'atteggiamento giusto, diversamente dalla gara d'esordio. Abbiamo giocato un grandissimo quarto quarto e grazie alla continua pressione difensiva abbiamo sfiancato le nostre avversarie, nonostante sia stato costretto a ruotare meno del solito perché l'U18 gioca sia lunedì, che mercoledì. Senza qualche errore di troppo in contropiede avremmo segnato più di 80 punti, sono molto contento, la squadra produce gioco». La RenAuto tornerà in campo alla Carim domenica 18 novembre, alle ore 18.00, per il match con la Libertas Forlì.